Laura Pausini rappresenterà l'Italia agli International Peace Honors

Musica

Parteciperanno all’evento in rappresentanza degli altri paesi, artisti e personalità internazionali del calibro di Sting, Eva Longoria, Stephen  Curry, Camilo e Evaluna e Alejandro Sanz. A presentare la serata sarà Natalia Jiménez

Sarà Laura Pausini a rappresentare l’Italia alla cerimonia online d’inaugurazione degli International Peace Honors il prestigiosissimo evento su scala mondiale ideato da Peace tech Lab per riconoscere e celebrare l’impegno degli attivisti internazionali più influenti del nostro tempo, in prima linea per affrontare le più grandi sfide del 2020 veicolando messaggi di pace per un futuro migliore. Tra i premiati di quest'anno - due dei quali annoverati dalla rivista TIME tra le 100 persone più influenti al mondo del 2020 - troviamo: il Dr. Anthony Fauci, Direttore dell'Istituto nazionale di allergie e malattie infettive; il capo amazzone RaoniOpal Tometi, co-fondatore del movimento Black Lives Matter; il cantante e attivista Ricky Martin; il "padre di Internet" Vint Cerf e il cantautore venezuelano Ricardo Montaner, che sarà nominato Ambasciatore della pace per il suo sostegno alla causa di PeaceTech Lab.

approfondimento

Laura Pausini col nuovo singolo, Io Sì (Seen) sogna l'Oscar

"È un grandissimo onore per me presenziare alla cerimonia degli International Peace Honors di PeaceTech Lab, che da sempre si fa portavoce di valori e ideali che hanno guidato la mia vita e la mia carriera. È anche profondamente gratificante poter interpretare questa canzone accanto a una delle più grandi icone del mio Paese e del mondo, Sofia Loren, con un prezioso messaggio di fratellanza, che ci invita a restare uniti, pur nelle nostre differenze, e a guardare insieme al futuro”, spiega Laura Pausini.

 

Nel corso della serata, trasmessa in streaming domenica 17 gennaio, Laura Pausini regalerà al pubblico una speciale performance di IO SI/SEENoriginal song del film Netflix The Life Ahead/La Vita Davanti A Sé, che ha segnato il ritorno alle scene di Sophia Loren dopo 10 anni di assenza e che racchiude un potentissimo messaggio di tolleranza, integrazione e accettazione della diversità.

Il brano, frutto della prima collaborazione di Laura Pausini con Diane Warren (11 nomination agli Oscar, 1 Grammy Award, 1 Emmy Award, 1 Golden Globe), firmato anche da Niccolò Agliardi.

 

Nella line-up dell’evento, accanto a Laura Pausini e in rappresentanza degli altri paesi, artisti e personalità internazionali del calibro di Sting, Eva Longoria, Stephen Curry, Camilo e Evaluna e Alejandro Sanz. A presentare la serata sarà Natalia Jiménez.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.