“Carla Bruni”, il nuovo album dell’ex première dame e non solo...

Musica

Federica Pirchio

È da poco uscito il suo progetto musicale, ha il suo nome ed è il primo di inediti a distanza di sette anni: questa l’occasione per incontrarla “virtualmente”, conoscerla, avvicinarsi al mondo dell’ex top model oggi signora Sarkozy

Le aspettative sono alte, i pregiudizi ancor di più. Mi preparo per l’intervista via Skype, entrando in regia audio la vedo nel monitor e in modo spontaneo quanto naif esclamo: “mamma mia quanto è bella”, risposta: “attenta che ti sento” … e poi una risata con mio grande imbarazzo.

approfondimento

Carla Bruni, esce il suo nuovo album

Inizia così il mio incontro in streaming con Carla Bruni, protagonista delle passerelle degli anni ’90, femme fatale, di lei si è scritto e detto di tutto: frequentazioni, amori, famiglia, scandali, fino all’arrivo all’Eliseo, passando per la musica…ma mai nessuno mi aveva detto che è molto simpatica, sofisticata sì, ma anche ironica.

Mi impone, con garbo, di darle del tu, mentre mi racconta di quanto questo album le stia a cuore, sottolinea come abbia deciso di cantare l’amore, l’amicizia, (afferma) temi che forse altri hanno interpretato meglio di lei, ma che Carla sente suoi così come li ha messi in musica. Un album dove duetta con la sorella Valeria Bruni Tedeschi in italiano, collaborazione che ha voluto fortemente perché “Vale” (così la chiama) è sua sorella maggiore e ha un ruolo molto importante nella sua vita. L’arte è un campo comune, si occupano di cose diverse e questo fa sì che non ci siano rivalità, perché tra fratelli e sorelle ci sono sempre, dice, fanno parte di quell’infanzia che abita nei nostri cuori. Carla e non Carlà, mi raccomando, è italiana e ci tiene ad avere l’accento del nome al posto giusto a dispetto di quello che dice Fiorello, sghignazza…

approfondimento

Carla Bruni: com'è cambiata da top model a Première dame

Il desiderio, per Carla, è il sale della vita non solo quello fisico ma anche e soprattutto quello per la vita, i legami e la famiglia fanno il resto.

Si racconta come una donna molto libera, libera anche nel matrimonio perché, riflette, forse le dà sicurezza. Degli anni all’Eliseo, in qualità di moglie del Presidente, ricorda con estrema gioia gli incontri meno la pressione, afferma di essere stata sempre molto preoccupata, inquieta nel ruolo di première dame. A una donna così bella impossibile non chiedere quanto l’aspetto fisico sia stato d’aiuto, la risposta è schietta. Dice di amare la bellezza tutta, nelle cose, nell’arte, nell’architettura e negli altri. La sua bellezza? Adesso guardandosi allo specchio, ne vorrebbe di più, mi confida che la bellezza è stata come una porta sulla vita, le ha dato tante possibilità, perché a suo dire, non è dotata di grandi talenti o di grande intelligenza, la sua vita è stata al 97% fortuna e il restante è stata riuscire a coglierla la fortuna, sorride soddisfatta.

approfondimento

Top model belle a 50 anni

Carla ride, quasi si confida, racconta di sé e della sua famiglia, mi regala il suo sguardo sul mondo, un mondo ovviamente esclusivo, per pochi fortunati, ma non ottuso o sciocco, consapevole, e uso le sue parole, sa di vivere come in un “romanzo” anche se la vita, non risparmia nessuno dai dolori. L’ultimo pensiero, prima di salutarci, va ai suoi figli e di lei dice: “Sono una mamma italiana, poco disinvolta, sempre preoccupata. I figli crescono in fretta, in frettissima”. Il resto è nell’intervista anche quel bacio sul finale che tanto mi ha ricordato “Midnight in Paris” di Woody Allen, ma questo è un altro film…

“Carla Bruni”

Questa la tracklist completa:

1) Quelque chose
2) Un secret 
3) Rien que l’extase
4) Un grand amour
5) Le petit guépard
6) Your Lady
7) Partir dans la nuit
8) Les séparés
9) Comme si c’était hier 
10) La chambre vide
11) Un ange
12) Voglio l’amore feat. 
Valeria Bruni-Tedeschi
13) Le garçon triste

14) Porque te vas

Spettacolo: Per te