E' il giorno di I Love Beirut: Mika abbraccia la sua terra

Musica

L'evento organizzato dall'artista di origini libanesi sarà visibile su YouTube a partire dalle ore 20. Il costo del biglietto è di 10 euro. Dal Colosseo canterà Laura Pausini

Ci siamo, è il giorno di I love Beirut, il concerto di beneficenza organizzato da Mika per sostenere il suo Paese e annunciato con una lettera aperta che ha letto proprio su Sky Tg24. Lo potremo vedere  su YouTube e vedrà la partecipazione di artisti come Kylie Minogue, Salma Hayek, Rufus Wainwright e Laura Pausini, che si esibirà al Colosseo e proporrà una versione acustica del suo classico Tra te e il mare.

approfondimento

La lettera aperta di Mika a Beirut letta dalla sua voce: ESCLUSIVO

A un mese e mezzo dall’esplosione che ha devastato Beirut provocando centinaia di vittime e migliaia di feriti, Mika sceglie la musica come strumento per ripartire. Lo fa attraverso I Love Beirut, il concerto di beneficenza che sarà trasmesso sabato 19 settembre alle 20 su YouTube e che collegherà il Libano e l’Italia in un racconto unico. Per parteciapre alla trasmissione che si sviluppa su quattro fusi orari (in Italia dalle ore 20) bisognerà acquistare un biglietto del costo di 10 euro e sono acquistabili sul sito di ticketmaster.

approfondimento

Laura Pausini parteciperà al concerto di Mika per "I Love Beirut"

Intervistato da RTL 102.5 Mika ha raccontato che il progetto è nato in Italia e l'obiettivo è raccogliore fondi per Red Cross e Save The Children. Ma Mika intende anche utilizzare la musica per portare persone da tutto il mondo a Beirut per raccontare quello che sta avvenendo, conme è la situazione. Mika sottolinea che è più di un concerto. La durata è di circa un'ora e tre quarti e i collegamenti sono con nove paesi nel mondo. E quando dice che non è solo un concerto intende che ha studiato che ci porterà per le strade di Beirut, potremo entrare nelle case anche in quelle distrutte. Io sarò in un piccolo teatro in Toscana, in Italia, al Colossseo ci sarà Laura Pausini. In tutto il mondo eravamo in circa 290 persone a creare lo spettacolo di stasera, nonostante il Covid. Quando un paese fa parte di te e accade una cosa così brutta dobbiamo rispondere con arte.

Spettacolo: Per te