Paolo Conte al cinema: a Venezia il docu-film "Paolo Conte. Via con me"

Musica
©Getty
Paolo Conte

Al Festival verrà presentata la pellicola di Giorgio Verdelli sulla vita del cantautore astigiano. Nelle sale per 3 giorni a fine settembre

“Enigmatico, ironico, artistocratico, libero. Il ritratto di un gigante della musica italiana”. Questa è la descrizione che compare sulla locandina di “Paolo Conte. Via con me”, il film biografia sul cantautore piemontese. La pellicola, diretta da Giorgio Verdelli, verrà presentata come evento speciale alla 77esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (in programma dal 2 al 12 settembre) e uscirà nelle sale soltanto per tre giorni (28-30 settembre).

Il film è un ritratto del paroliere astigiano, scelto dal Ministero degli Esteri per diffondere nel mondo un messaggio video di promozione della cultura italiana in occasione del recente lockdown (LO SPECIALE - GLI AGGIORNAMENTI - LA MAPPA). L’opera incentrata sulla figura dell’83enne è stata realizzata grazie al contributo di personaggi di spicco dello spettacolo come Roberto Benigni, Vinicio Capossela, Caterina Caselli, Francesco De Gregori, Stefano Bollani, Renzo Arbore, Cristiano Godano, Jovanotti e Peppe Servillo mentre la voce narrante è quella di Luca Zingaretti. La produzione è di Sudovest Produzioni e Indigo Film, in collaborazione con Rai Cinema.

“PAOLO CONTE. VIA CON ME”. COSA RACCONTA IL FILM DOCUMENTARIO

Il regista Giorgio Verdelli ha attinto al grande patrimonio dell’archivio personale dell’artista per realizzare il documentario. Il materiale inedito è notevole, montato ad arte insieme a interviste e riprese internazionali del celebre paroliere. A corredo numerose testimonianze per ripercorrere le tappe fondamentali della vita e del percorso artistico dell’autore di “Un gelato al limon” (uno dei suoi più grandi successi, datato 1979). Parole, musiche, canzoni, riflessioni si mescolano per cercare di raffigurare al meglio l’uomo e l’artista, premiato in carriera con ben sei Targhe Tenco (il più vittorioso nella storia al pari di Fabrizio De André, Francesco De Gregori, Ivano Fossati e Fiorella Mannoia).

LA PRESENTAZIONE DI “PAOLO CONTE. VIA CON ME”. ATTESA PER IL FESTIVAL DI VENEZIA

L’opera di Giorgio Verdelli, già regista di “Pino Daniele – Il tempo resterà” (vinse il Nastro d’argento nella sezione documentari nel 2018) e di “Mia Martini. Fammi sentire Bella” oltre che di alcuni speciali su Vasco Rossi, verrà presentata come evento speciale al prossimo Festival di Venezia. Nexodigital racconta in questo modo il film su Paolo Conte, la cui carriera è iniziata nell’ormai lontano 1962: “È un itinerario ideale con la voce narrante di Luca Zingaretti per raccontare un personaggio eclettico e, per certi versi, misterioso. Una grande storia, non soltanto musicale. È un intreccio di parole, versi e musiche che scattano foto del nostro immaginario attraverso le canzoni, i concerti, gli amici e le riflessioni del grande artista astigiano. Verdelli ha attinto all’immenso patrimonio dell’archivio personale di Conte, unendolo a materiale realizzato ad hoc: interviste, riprese dei tour internazionali e occasioni di una carriera unica. Con una straordinaria carrellata di testimonianze”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.