Renza Castelli accarezza l'estate con "Sai che c'è": il VIDEO

Musica

Un video surreale, evocativo, che tra Versailles, Kubrick e Segantini che ci porta in più mondi. Potete vedere in anteprima il video del nuovo singolo di una artista poliedrica, una delle grandi protagoniste della storia di X Factor (che ritorna su Sky Uno il 17 settembre). Ad accompagnare le immagini una presentazione originale ed esclusiva scritta da Renza Castelli

In un tempo senza tempo c’è una storia che prende vita, in un luogo senza luogo una festa anima un castello con tanti invitati e tutto lo sfarzo che si possa immaginare. Una donna coraggiosa e un uomo bellissimo si inseguono durante i festeggiamenti, si cercano dietro le maschere dell’orgoglio, senza sapere che quel tempo senza tempo li avrebbe trattenuti per sempre insieme, dentro il ricordo di un sogno, dove poter essere liberi di tornare indietro, di invertire il senso delle lancette e di ritrovare il sentiero delle loro passioni per avere, in fondo, la rivincita sui loro rimpianti.

Sai che c’è è una risposta a una domanda mai fatta, a un sogno che insegue la realtà, alla trama di un gioco che non si rivela perché non riusciamo a dire, a volte, ciò che vorremmo, perché non riusciamo ad aprirci per paura di sentirci deboli, anche con un semplice “rimani!”. Bisogna trovare il coraggio e uscire dal “non detto”, perché solo rischiando si può andare incontro a risposte sorprendenti che diventano realtà.

Sai che c’è è una storia fuori dal tempo, un universo parallelo dove la modernità incrocia il passato in un malizioso duello e il contenuto precipita nella forma con la vita che si fa teatro, in un gioco delle parti tipico del Settecento. Un sogno dove l’orgoglio viene schiantato dal piacere, dove la barriera dell’autocontrollo cede all’appagamento del desiderio.

approfondimento

Renza Castelli, da X Factor a La Libertà: una poesia in forma canzone

“Rimani”! Con una semplice esclamazione l’armatura cade e siamo nudi di fronte alla possibilità di essere feriti, di sbagliare. Ma il rischio va corso, la partita giocata fino in fondo perché è questo che ci fa sentire vivi: le porte vanno attraversate e le stanze devono essere vissute per poter avere la coscienza di chi siamo. Sai che c’è è quel pensiero elegante percorso da un sorriso, l’attimo che precede il tuffo nel vuoto, la spinta a buttarsi e a lasciare andare le paure, perché elegante viene da, “scegliere”,

ovvero agire, prendere in mano il proprio destino. A tutti è capitato di chiedersi come sarebbe andata se… si avesse avuto il coraggio di fare quella scelta, di varcare quella porta o, guardando negli occhi, di sussurrare quella parola.

Il video, prodotto da Fabrizio Campanelli e Nunzia Bottalico per Candle Studio e diretto da William9, è un viaggio nella possibilità di andare in fondo a una scelta, di proteggermi dietro le forme di un mondo onirico dalle tinte allo stesso tempo neoclassiche, pop e anche un poco vittoriane, sapientemente tratteggiato dallo styling di Simone Rutigliano e dalla fotografia di Gianni Chiarini con il supporto luci di Section Crew, il make up e hairstyling di Jury Schiavi e la scenografia di Chiara Luna Mauri. Per poter dire tutto ciò che non ho potuto dire e fare tutto ciò che non ho potuto fare, nella stanza che non ho mai attraversato, con la gioia di un gioco malizioso e senza tempo, antico ma straordinariamente attuale. E chissà, poi, come sarebbe andata a finire…

Spettacolo: Per te