Brunori Sas, slittano alcune date del tour

A causa del coronavirus salta la data zero di Vigevano, riprogrammate altre quattro date

Il coronavirus colpisce anche il tour di Brunori Sas, che era pronto a partire con una data zero sabato 29 febbraio al palasport di Vigevano. E invece il ciclo di concerti del cantautore calabrese slitterà di fatto di quasi un mese perché l’organizzazione del tour ha optato per la cancellazione del concerto vigevanese e la riprogrammazione delle prime quattro date, quelle di Bologna, Torino, Milano e Jesolo. Questo il calendario aggiornato del tour, che partirà quindi con la data (già sold out) del Mandela Forum di Firenze del prossimo 21 marzo:

  • Sabato 21 marzo – Firenze, Nelson Mandela Forum SOLD OUT
  • Martedì 24 marzo – Ancona, PalaPrometeo Estra
  • Venerdì 27 marzo – Roma, Palazzo dello Sport SOLD OUT
  • Sabato 28 marzo – Napoli, PalaPartenope
  • Venerdì 3 aprile – Bari, PalaFlorio
  • Domenica 5 aprile – Reggio Calabria, PalaCalafiore
  • Martedì 7 aprile – Casalecchio di Reno (BO), Unipol Arena
  • Mercoledì 15 aprile – Torino, PalaAlpitour
  • Venerdì 17 aprile – Milano, Mediolanum Forum SOLD OUT
  • Domenica 19 aprile – Jesolo (VE), PalaInvent
  • Giovedì 25 giugno – Milano, Milano Summer Festival
  • Lunedì 13 luglio – Roma, Rock in Roma
  • Domenica 26 luglio – Lucca, Lucca Summer Festival

Biglietti e rimborsi

Per tutte le date i biglietti sono in vendita sul circuito Ticketone, mentre per le date riprogrammate i biglietti già acquistati restano validi. Chi vorrà, comunque, potrà chiedere il rimborso, così come coloro che avevano acquistato i biglietti per Vigevano. Per i biglietti acquistati presso i punti vendita TicketOne, il rimborso potrà essere richiesto esclusivamente presso il punto vendita in cui è stato effettuato l'acquisto entro e non oltre venerdì 6 marzo. I biglietti verranno rimborsati totalmente (compresi i diritti di prevendita). Non verranno rimborsate eventuali ulteriori commissioni (già effettuate e fatturate) applicate dal punto vendita in fase di acquisto. I biglietti acquistati on line sul sito TicketOne.it o tramite call center TicketOne verranno rimborsati totalmente (compresi i diritti di prevendita), escludendo le commissioni di servizio ed i costi di spedizione (già effettuati e fatturati) ed eventuali altri servizi acquistati, entro e non oltre venerdì 6 marzo, come da modalità regolamentate nei termini e condizioni di acquisto del sito TicketOne. Per il rimborso dei biglietti con ritiro sul luogo dell’evento o stampa a casa il cliente dovrà contattare il Costumer Service di Ticketone per chiedere il rimborso, entro e non oltre venerdì 6 marzo al seguente indirizzo e-mail: ecomm.customerservice@ticketone.it. Una volta effettuata la richiesta dovrà unicamente attendere il completamento delle operazioni di rimborso. Per i biglietti ricevuti tramite corriere espresso il cliente dovrà spedire i biglietti tramite raccomandata con ricevuta di ritorno entro e non oltre venerdì 6 marzo (farà fede la data del timbro postale) al seguente indirizzo, specificando che si tratta di una richiesta di rimborso: TicketOne S.p.A., via Vittor Pisani 19, 20124 Milano, C.a. Divisione Commercio Elettronico, Oggetto: RICHIESTA RIMBORSO. Il rimborso verrà effettuato mediante riaccredito sulla carta utilizzata per l'acquisto o altro metodo di pagamento utilizzato in fase di acquisto. Tale operazione di riaccredito avrà inizio a partire dal ricevimento della raccomandata e la visibilità del riaccredito sarà possibile dal mese successivo.

“Odio l’estate”: il nuovo film con le musiche di Brunori Sas

Nel nuovo film di Aldo, Giovanni e Giacomo, “Odio l’estate”, uscito il 30 gennaio, tre famiglie molto diverse fra loro si ritroveranno a dover condividere la casa delle loro vacanze estive. Una divertente commedia tra incontri e scontri, a cui fa da colonna sonora la musica di Brunori Sas. Il cantautore di Cosenza ha scritto le musiche del film insieme alla sua band, sotto la produzione di Picicca. Nel film diretto da Massimo Venier è presente un inedito di Brunori Sas intitolato “Bum bum bum”, oltre a “La verità” e “La canzone che hai scritto tu”.