Sanremo 2020, Riki al Festival con “Lo sappiamo entrambi”: il testo della canzone

Riki partecipa al Festival di Sanremo 2020 con il brano “Lo sappiamo entrambi”: il testo

Riki è tra i 24 artisti che parteciperanno al Festival di Sanremo 2020. L’artista si presenta alla kermesse in programma dal 4 all’8 febbraio con il brano “Lo sappiamo entrambi”. Queste le sue parole: “L’ho scritta io, ho curato ogni dettaglio e i giochi di parole che sono la mia caratteristica. Il testo descrive lo stato d’animo che si crea quando un rapporto d’amore o d’amicizia sta per finire. La crisi aleggia nell’aria, ma nessuno dei due vuole ammetterlo”. Nella serata dedicata ai duetti, Riki eseguirà con Ana Mena il brano “L’Edera”, una cover che ha creato alcuni problemi a poche ore dall’inizio del Festival di Sanremo. Il cantante aveva pubblicato sui social un estratto del brano, un passo falso che aveva fatto girare la voce di una squalifica. La RAI ha invece smentito ogni ipotesi del genere e Riki può partecipare alla gara. Dopo una pausa di circa tre anni, il cantante è tra i favoriti per la vittoria finale grazie anche al grande seguito tra i giovanissimi che potrebbe fare la differenza per il televoto.

Il testo di “Lo sappiamo entrambi”

Questo il testo di “Lo sappiamo entrambi”, il brano che Riki porterà al Festival di Sanremo 2020:

Le luci si spengono

Mentre il tempo sbiadisce nascosto in disparte

E ascolta fissandoci

Tra storie che scorrono

Le osserviamo cambiare e troviamo cambiati solo noi

Restiamo distanti restandoci accanto

Non lo noti anche tu?

Nei nostri sguardi che si sfiorano per strada e per sbaglio

A mezz’aria e senza alzarsi di più

Però qualcosa non torna

Tralasciando i ricordi che ho di te

Ti scrivo e dopo cancello

Non ti scrivo che tanto è inutile

Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu

Ti addormenti guardando la tivù

Chissenefrega di noi se non so

Quello che vuoi se non parli

Se ci diciamo di sì ma fingiamo

E lo sappiamo entrambi

Parole che inciampano

Le sprechiamo in silenzi sfogandole addosso

E poi sul telefono

Trattieni i respiri e li aggiusti in un fiato

Ti diverti e ti annoi

Da adesso in poi non darmi mai e non darlo mai per scontato

Non rispondi se ti chiedo di noi

Però qualcosa non torna

Tralasciando i ricordi che ho di te

Ti scrivo e dopo cancello

Non ti scrivo che tanto è inutile

Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu

Ti addormenti guardando la tivù

Chissenefrega di noi se non so

Quello che vuoi se non parli

Ci riproviamo ma la voce singhiozza

Urlami in faccia rinfaccia e vai

Silenzio in mezzo e dopo un po’

Il frastuono e poi il silenzio ancora

Però qualcosa non torna

Tralasciando i ricordi che hai di me

Mi scrivi e dopo cancelli

Non mi scrivi che tanto è inutile

Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu

Ti addormenti guardando la tivù

Chissenefrega di noi se non so

Quello che vuoi se non parli

Se ci diciamo di sì ma fingiamo

E lo sappiamo entrambi.