Bologna Sonic Park 2020, i primi ospiti sono i Deep Purple

Deep Purple
@Getty Images

I Deep Purple annunciati come headliner dell'edizione 2020 di Bologna Sonic Park

È già aperto il countdown per la prossima edizione di Bologna Sonic Park. Il festival felsineo ha già il suo primo grande nome per l’estate 2020: il 6 luglio, infatti, al Parco Nord sbarcano i leggendari Deep Purple. La prevendita dei biglietti per il live è scattata giovedì 31 luglio alle 10 sul circuito TicketOne: il prezzo è unico a 57.50 euro, ogni persona può acquistare al massimo 6 tagliandi. Disposizioni più dettagliate ancora non sono state rilasciate, il live è fissato per le ore 20.

Il lungo addio dei Deep Purple

Quello che arriverà a Bologna sarà l’ennesimo show del “The Long Goodbye Tour” con il quale i Deep Purple, almeno nelle intenzioni, dovrebbero dare il loro addio alla musica. Piccolo particolare: il tour è iniziato nel 2017 (transitando dall’Italia a ripetizione tra quella estate e la successiva) e la band britannica non sembra avere alcuna intenzione di mollare il colpo così in fretta. Chiusa a metà ottobre la leg americana, Ian Gillan e soci si rimetteranno in viaggio a partire dal mese di dicembre con altre decine e decine di date in giro per l’Europa, compresa, appunto, la data di Bologna del prossimo luglio. I Deep Purple sono una tra le leggendarie rock band che sul finire degli anni Sessanta hanno alzato il volume e contribuito in maniera determinante all’evoluzione dell’hard rock e alla nascita dell’heavy metal, insieme a Led Zeppelin e Black Sabbath, altri esponenti di spicco della scena dell’epoca. Questi tutti i concerti al momento in programma per i Deep Purple:

  • Domenica 1 dicembre – Klagenfurt, Messe Halle
  • Martedì 3 dicembre – Cracovia, Tauron Arena
  • Mercoledì 4 dicembre – Ostrava, Arena
  • Venerdì 6 dicembre – Belgrado, Kombank Arena
  • Sabato 7 dicembre – Sofia, Arena Armeec
  • Lunedì 9 dicembre – Budapest, Arena
  • Martedì 10 dicembre – Cluj, Sala Polivalenta
  • Mercoledì 24 giugno – Amburgo, Stadtpark Freilichtbuhne
  • Venerdì 3 luglio – Klam, Clam Rock
  • Sabato 4 luglio – Eisenstadt, Lovely Days
  • Lunedì 6 luglio – Bologna, Bologna Sonic Park
  • Venerdì 10 luglio – Bonn, Kunst Rasen Granau
  • Sabato 11 luglio – Rosenheim, Sommerfestival
  • Martedì 14 luglio – Halle, Freilichtbuhne Peissnitz
  • Mercoledì 15 luglio – Magonza, Open Air Volkspark Mainz
  • Mercoledì 22 luglio – Lorrach, Stimmen Festival

Quale futuro per Bologna Sonic Park?

Quello riguardante i Deep Purple è il primo annuncio della seconda edizione di Bologna Sonic Park, che è al momento anche l’ultima, perché al suo termine si chiuderanno i cinque anni di affidamento dell’Arena Joe Strummer e di Parco Nord a Publieventi. Il 31 luglio 2020 andrà infatti in scadenza la gestione, si attende nel frattempo il nuovo bando comunale per capire se, come probabile, ci sarà continuità anche nel futuro o se ci saranno nuovi ribaltoni. Sarebbe un peccato, dopo che la scorsa estate uno dei luoghi simbolo della musica live italiana era tornato a vivere dopo un lustro proprio grazie alle decine di concerti organizzate sotto il cappello del festival. Anche quest’anno, sono attesi circa 15 concerti tra giugno e luglio prossimi, esibizioni che verranno annunciate progressivamente nel corso dei prossimi mesi. Lo scorso anno a Bologna si sono esibiti, tra gli altri, Slipknot, Salmo, Skunk Anansie, Articolo 31, Weezer, Afterhours e molti altri.