The Strokes, presentato il nuovo singolo "The Adults Are Talking"

Julian Casablancas, The Strokes
@Getty Images

La band newyorkese The Strokes ha presentato il nuovo singolo "The Adults Are Talking" in uno show a L.A.

Durante un concerto di beneficenza al Wiltern di Los Angeles, gli Strokes hanno sorpreso i fan suonando un pezzo inedito: “The Adults Are Talking”. Il brano, introdotto dai loro classici riff di chitarra, richiama anche nella struttura le canzoni che hanno fatto la fortuna della band, con i saliscendi melodici di Julian Casablancas. Era dal 2016, precisamente dall’EP “Future Present Past” che non si avevano notizie del genere dal gruppo newyorchese, che ha sfornato l’ultimo album addirittura nel 2013, “Comedown Machine”. Colpa dei tanti progetti paralleli che hanno occupato i membri della band, come Casablancas con i The Voids, o la carriera da solista di Albert Hammond junior. Questo nuovo pezzo potrebbe significare un ritorno in studio della band per un nuovo album? Presto per dirlo, intanto il gruppo tornerà a suonare in Europa, con prima tappa il 25 giugno all’All Points East di Londra, dove si esibirà a fianco di Interpol, The Racounteurs, Johnny Marr, Parquet Courts e tanti altri per una lineup entusiasmante.

Il rock degli Strokes, un modello per i nuovi gruppi

La band formata da Julian Casablancas nel 1998 non è mai stata troppo prolifica, visto che ha al suo attivo solo 5 album, anche se il disco di debutto “Is this it” del 2001 fu un successo planetario. Grazie alla voce indolente di Casablancas e le chitarre distorte di Albert Hammond Jr. e Nick Valensi, pezzi come “Last Nite” furono proposti a ruota nelle radio diventando dei cult e occupando puntualmente la scaletta musicale dei club alternativi. Un revival garage rock che diventò un vero e proprio marchio di fabbrica della band newyorkchese, che riprendeva nelle sonorità distorte classici come Velvet Underground, Television, Stooges, e si poneva così a metà tra il punk-rock e il power pop. In altre parole, gli Strokes erano rock’n’roll come pochi altri gruppi, anzi forse come solo i White Stripes, in un’epoca dominata dall’elettronica e dall’hip-hop nascente. E non sorprende se una band come gli Arctic Monkeys li citi addirittura esplicitamente nel testo di “Star Treatment” con le parole “I just wanted to be one of the Strokes – Volevo solo essere uno degli Strokes” perché senza Casablancas e soci probabilmente non avrebbero l’idea di fare quel tipo di musica, così come i Franz Ferdinand, i The Killers o i Black Keys, tutti figliocci di quel revival rock degli Strokes. Per chi non li ha mai ascoltati o vuole recuperare i loro pezzi, ecco la lista degli album, degli Ep e dei singoli:

ALBUM IN STUDIO

  • 2001 – Is This It
  • 2003 – Room on Fire
  • 2006 – First Impressions of Earth
  • 2011 – Angles
  • 2013 – Comedown Machine

EP

  • 2001 – The Modern Age
  • 2016 – Future Present Past

SINGOLI

  • 2001 – Hard to Explain
  • 2001 – Last Nite
  • 2001 – Someday
  • 2003 – 12:51
  • 2004 – Reptilia
  • 2004 – The End Has No End
  • 2005 – Juicebox
  • 2006 – Heart in a Cage
  • 2006 – You Only Live Once
  • 2011 – Under Cover of Darkness
  • 2011 – Taken for a Fool
  • 2013 – One Way Trigger
  • 2013 – All the Time