Boomdabash, che festa per i 15 anni di storia

Inserire immagine
Boomdabash con Loredana Berté

Boomdabash & Friends  per una grande festa. La band salentina ha celebrato con uno show live unico all’Alcatraz di Milano i suoi primi 15 anni di storia. Sul palco con la band salentina anche Loredana Bertè, J - Ax, Sergio Sylvestre, Sud Sound system, Rocco Hunt e Clementino . Il racconto della serata

(@BassoFabrizio)

Che sarà una festa lo capisci dall'attesa. E l'Alcatraz di Milano, giovedì 9 maggio, vibrava già un'ora prima che iniziasse la grande festa dei Boomdabash, che hanno festeggiato i loro primi 15 anni di carriera. Sul palco si sono presentati che erano quasi le 22, e ci sono rimasti per due ore abbondanti, ma il pubblico era pronto a saltare da molto prima. Eccoli finalmente Biggie Bash, Payà, Blazon e Mr. Ketra...un urlo propiziatorio accoglie le prime note di Sunshine Reggae e la festa ha inizio. Poi arriva il vento del Salento con Pon di Riddim. E di Salento ce ne'era tanto all'Alcatraz, fiero del suo accento e delle sue radici. I cellulari sono in costante azione, a volte anche troppo perché così si perde il ritmo e vi assicuro che i Boomdabash lo hanno tentuo alto tutta la sera. Dopo Danger e Tigers and Lions è il momento della prima sorpresa della serata: appare sul palco la chioma blu di Loredana Berté che duetta con i ragazzi in Non ti dico di no: sembra una imperatrice romana, lei al centro e i ragazzi a farle da corona umana. Il concerto va avanti con L'importante, la bella, commovente Maria e Comu in Giamaica. Ora arriva uno dei momenti più intensi della serata che è anche quello più salentino: ecco i Sud Sound System e quel palco per quanto grande sembra minuscolo. Si salta e si balla ma soprattutto si canta, i SSS partecipano a Reality Show e poi sono i Boomdabash che si fanno ospiti per una canzone e partecipano a Le radici ca tieni.

Si va avanti con Portami con te e Solo d'Oriente e poi c'è la prima contaminazione rap della serata: sul fronte del palco si presenta Rocco Hunt per cantare Gente del Sud e poi ospitare i festeggiati nella sua Nu Jurno Buono. E lo è proprio, poche volte un titolo è stato così contestualizzato. Boomdabash tornano padroni di casa con Per un milione e Somebody to love dopodiché scoppia la baraonda: c'è Clementino e saltano tutte le regole perché lui è una forza della natura, lui non si risparmia mai (e infatti è da poco uscito con un album meraviglioso Tarantelle) e si mette in gioco con Oracolo del Sud per poi alzare ulteriormente l'asticella del ritmo con Freestyle. Dopo Atre passi da te è il momento di Sergio Sylvestre con Blind Man Story e Parolacce. Con General si capisce che si va lentamente verso il gran finale e ad accompagnare la gente c'è uno degli invitati più attesi ed è J-Ax che accompagna Boomdabash in Il solito italiano. Il finale è un trittico che fa impazzire
l'Alcatraz: Barracuda, Survivor e Un attimo. La festa è finita ma gli amici non se ne vanno, almeno non subito perché si respira una bella atmosfera. Bravi, unici, fantastici Boomdabash!

SCALETTA

Sunshine Reggae
Pon di Riddim
Danger
Tigers and Lions
Non ti dico di no (feat Loredana Berté)
L'importante
Maria
Comu in Giamaica
Reality Show (feat Sud Sound System)
Le radici ca tieni (Sud Sound System)
Portami con te
Solo d'oriente
Gente del Sud (feat Rocco Hunt)
Nu Jurno buono (Rocco Hunt)
Per un milione
Somebody to love
Oracolo del Sud (fet Clementino)
Freestyle (Clementino)
A tre passi da te
Blind Man Story (feat Sergio Sylvestre)
Parolacce (Sergio Sylvestre)
General
Il solito italiano (feat J-Ax)
Barracuda

Survivor
Un attimo