Sanremo 2019, Il Volo: al Festival lirica e pop

cantanti sanremo 2019 il volo
@Kikapress

Il Volo porterà a Sanremo il brano “Musica che resta” firmato dalla Nannini e festeggerà 10 anni di carriera

Dopo il concerto davanti al Papa nella Giornata Mondiale della Gioventù a Panama, che li ha visti esibirsi di fronte a più di un milione di persone, i tre cantanti de Il Volo tornano in Italia per una nuova importante apparizione, quella che li vedrà sul palco del Teatro Ariston per la 69esima edizione del Festival di Sanremo. 

10 anni di carriera sul palco dell’Ariston

Vincitore dell’edizione 2015 della kermesse sanremese, il trio composto da Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble si prepara a tornare sul grande palco dell’Ariston con il brano “Musica che resta”, scritto da Gianna Nannini e incluso nel nuovo album “Musica”, che sarà pubblicato il prossimo 22 febbraio con l’etichetta discografica Sony Music. «Torniamo a Sanremo, più maturi, per festeggiare i nostri primi 10 anni di carriera. Lì dove tutto è iniziato. Dieci anni intensi, che sono volati e che, da bambini prodigio a uomini, ci hanno unito sempre di più – hanno spiegato i tre artisti alla stampa–. Vincere di nuovo all’Ariston? Puntiamo soprattutto ad arrivare al cuore della gente. E a divertirci con quello che da gioco è diventato un lavoro». La partecipazione al festival diventa così anche l’occasione per celebrare i dieci anni di carriera del gruppo, quando poco più che bambini, tre giovani talentuosi hanno iniziato a conquistare i palchi d’Italia e del mondo con voci potenti e perfette insieme: «Sarà il miglior modo per festeggiare dieci anni di carriera. Tornando a cantare proprio a Sanremo, il palco che ci ha visto nascere».

“Musica che resta”

Il brano con cui Il Volo torna a Sanremo è “Musica che resta”, canzone che è pienamente nelle corde del trio, poiché è un mix di lirica e pop, un miscuglio di musica tradizionale e modernità. «È il genere che ci rappresenta – hanno raccontato i tre alla stampa – che ci fa girare il mondo e che ci dà grosse soddisfazioni. Siamo coerenti con quello che abbiamo fatto finora e non sentiamo la necessità di cambiare». Il brano porta la firma di Gianna Nannini e di altri grandi nomi della musica italiana tra cui di Emilio Munda, Piero Romitelli e Antonello Carozza. Durante la kermesse, il Volo sarà accompagnato dal maestro Adriano Pennino che dirigerà l’orchestra. Il brano fa parte del nuovo album in uscità il 22 febbraio, che include altri due inediti e otto cover (“Arrivederci Roma”, “A chi mi dice”, “People”, “La Nave del Olvido”, “Lontano dagli occhi” e “Meravigliosa Creatura”). Dopo il Festiva di Sanremo, il trio partirà per un intero anno, per esibirsi live in tutto il mondo a partire dal Giappone. Il Volo ha previsto anche alcune date in Italia, tra cui due appuntamenti a Matera e uno all’Arena di Verona. 

La partecipazione al festival di Sanremo nel 2015

Il Volo ha già partecipato da vincitore al Festival di Sanremo nel 2015, anno in cui ha portato a casa la vittoria con il brano “Grande amore” con il 39% dei voti, scalzando Nek e Malika Ayane, classificatisi rispettivamente al secondo e terzo posto. Visto il grande successo raccolto, sempre nel 2015, il trio è stato chiamato a rappresentare l’Italia Eurovision Song Contest, classificandosi terzo e vincendo il premio della critica Marcel Bezençon Press Award.