Vasco Rossi, in arrivo il video in motion graphic di “Jenny è pazza”

Vasco Rossi
@Kikapress

Vasco festeggia il 40 anni di “…Ma cosa vuoi che sia una canzone” con il nuovo video di “Jenny è pazza”

La canzone risale all’estate del 1977. Eppure il videoclip è stato realizzato per la prima volta solo quest’anno e sarà disponibile il 18 dicembre. Stiamo parlando di “Jenny è pazza”, tra i pezzi più famosi e apprezzati dell’intera discografia di Vasco Rossi, il suo primo singolo, che presto diventerà anche una clip con la regia di Arturo Bertusi. Si tratta di un video in motion graphic, con disegni firmati da Rosana Mezzanotte. Una decisione che muove dal desiderio di dare un volto e un corpo alla figura di Jenny, rappresentazione di un disagio, della paura di ciò che è diverso.

La riedizione di “…Ma cosa vuoi che sia una canzone”

Il videoclip si inserisce all’interno del progetto per i festeggiamenti dei 40 anni dall’uscita di “…Ma cosa vuoi che sia una canzone”, il primo album del Blasco, uscito il 25 maggio 1978. E, tuttora, tra i più amati della sua produzione. Il disco – a cui hanno lavorato tutti i collaboratori storici di Vasco: da Gaetano Curreri a Massimo Riva, passando per Maurizio Solieri, solo per citare i più conosciuti – avrà una nuova vita, con la riedizione in uscita il 7 dicembre per etichetta Sony Music (Legacy). Si tratterà del primo capitolo di una serie celebrativa, “R>Play”, dedicata ai quarantesimi anniversari di tutti i dischi in studio di Vasco Rossi.

Il lavoro sarà disponibile in tre versioni. La prima: il cofanetto deluxe in edizione limitata numerata con l’album originale a 33 giri 180 gr., il 45 giri de “La nostra relazione / …e poi mi parli di una vita insieme”), il cd in versione vinyl replica, la musicassetta, una matita personalizzata e un libro di 112 pagine, firmato dal giornalista musicale Marco Mangiarotti, con un’intervista allo stesso Vasco, immagini e contenuti esclusivi. Quindi, una seconda versione con il cd e un “hardcover book” di 32 pagine con contenuti esclusivi. Infine, un lp – long playling. Tutte le versioni sono già disponibili in preoder.

Le canzoni “La nostra relazione”, “…e poi mi parli di una vita insieme”, “Silvia”, “Tu che dormivi piano (volò via)”, “Jenny è pazza”, “Ambarabaciccicoccò”, “Ed il tempo crea eroi” e “Ciao” sono state rimasterizzate a 24bit/192KHZ, vale a dire la migliore definizione che attualmente è possibile. Il tutto, a partire dai nastri master analogici di studio tramite trattamento termico, il restauro e l’acquisizione in digitale. Tutti lavori fatti a Bologna, negli studi Fonoprint da Maurizio Biancani, che già si occupò delle registrazioni originali dell’album, oltre ad aver prodotto diversi altri lavori del Blasco, come “Bollicine” ad esempio.

Jenny è pazza: il primo singolo di Vasco

“Jenny è pazza” è il primo singolo di Vasco, pubblicato nel 1977 ed estratto dal disco “…Ma cosa vuoi che sia una canzone”. “Jenny / Silvia” è stato inoltre il primo 45 giri del cantautore emiliano, uscito nello stesso anno. I due pezzi appartenenti al 45 giri erano stati registrati in versioni diverse rispetto a quelle poi effettivamente confluite nell’album definitivo. Gli arrangiamenti del brano sono stati curati da Gaetano Curreri, poi cantante e tastierista degli Stadio.