Vasco Rossi, il video del nuovo singolo “La Verità”

vasco-rossi
@Kikapress

Il cosiddetto “irid video” dell’ultimo successo del Blasco, diretto da Pepsy Romanoff, spopola su YouTube

 

È uscito lo scorso 16 novembre il nuovo attesissimo singolo di Vasco Rossi “La Verità”. Un brano inedito, ma non del tutto: all’indomani del concerto evento di Modena Park, il 1° giugno 2017, la traccia infatti aveva iniziato a circolare tra i fan del Blasco, grazie (o, sarebbe meglio dire, per colpa) a un hacker che era riuscito a penetrare nel suo database, rubando alcuni brani tra cui, appunto, quello che un anno e mezzo dopo è stato pubblicato come singolo. Ad accompagnarlo anche un video molto particolare, per la regia di Pepsy Romanoff (nome d’arte del napoletano Giuseppe Domingo Romano). Si tratta del primo “irid video” della storia: protagonista assoluto e quasi unico della clip è infatti l’iride di Vasco, ripreso nel suo movimento mentre scruta, osserva, indaga la realtà. L'occhio, ripreso con differenti inquadrature per tutta la durata del videoclip, si alterna ad alcune immagini che mostrano Vasco attraverso uno schermo. In chiusura, l'artista “esce” dal monitor per interpretare le ultime parole del brano, quasi come una liberazione. Il tutto per contribuire ancora di più al senso ultimo della canzone: l’analisi di quello che ci circonda. Oltre alla clip, Vasco ha voluto diffondere un ulteriore video, indirizzato ai suoi fan. Questa volta protagonista non è il suo occhio, ma lui stesso: seduto su una sedia, nel suo studio di registrazione, chitarra acustica al collo mentre recita il testo della canzone, in un’interpretazione estremamente teatrale. Su YouTube il video in nemmeno due settimane ha già toccato le 2,3 milioni di visualizzazioni.

La genesi del brano

La Verità” porta la firma dello stesso Vasco, insieme a Roberto Casini, batterista della prima formazione del musicista emiliano, nonché autore di alcuni tra i brani più celebri del Blasco, tra cui “Va Bene Va Bene Così”, “Gabri”, ma anche le più recenti “Señorita”, “Colpa Del Whisky” “Eh… Già” e “Sono Innocente Ma…”. Gli arrangiamenti sono opera invece del maestro Celso Valli, anch’egli storico collaboratore del cantautore emiliano. Il singolo è sì uscito lo scorso 16 novembre, ma è disponibile in vinile dal 23 novembre.

Il testo di “La Verità”

Per meglio comprendere il senso dell’ultima composizione del rocker di Zocca, è bene leggerne le parole:

Si imbosca tra le nuvole, rimescola le regole, nessuno sa se viene o se ne va 

Non mette in mostra i muscoli, non crede negli oroscopi 

Non guarda i film già visti, lei, non ama la pubblicità

E tutti lì a discutere, e tutti a dire "Chi va là" 

Si chiede la parola d'ordine, 

Dov'è com'è si veste quanto costa che cos'è che faccia ha

La verità arriva quando vuole 

La verità non ha bisogno mai di scuse 

La verità fa male 

La verità è che tutti possono sbagliare 

Devi sapere da che parte stare 

La verità fa male

Si cercano i colpevoli 

Si ascoltano psicologi 

Ognuno sa chi è stato o chi sarà

Si vietano gli alcolici, proibizionismi isterici 

Vietato stare qui e stare là 

E tutti pronti a crederci al primo che lo sa 

Per continuare a chiedersi

Dov'è com'è si veste quanto costa che cos'è che faccia ha

La verità arriva silenziosa 

La verità disturba sempre un po' qualcosa 

La verità è la televisione 

La verità è che ce n’è sempre una migliore 

La verità può essere un migliore 

La verità arriva sempre sola 

La verità sì, la verità non ha bisogno mai di scuse 

La verità non è una signora 

La verità, la verità non è mai vestita di rosa 

La verità non è neanche una cosa 

La verità si sposa