L'incredibile storia di Aretha Franklin, la regina del gospel

Musica
aretha-franklin-regina-soul

L’icona della musica R&B è una delle voci più straordinarie di tutti i tempi. Ecco l’incredibile storia di Aretha Franklin, la vera regina del gospel.

È contemporaneamente un gigante della musica soul e del pop americano e, più di ogni altra artista, incarna totalmente il vero spirito soul. Con successi come “Respect”, “I Never Loved a Man”, “Think”, “Chain of Fools”, “Baby I Love You”, “I Say a Little Prayer” e “The House That Jack Built” Aretha Franklin si è guadagnata, di diritto, il titolo di regina del soul e nessuno, finora, è stato all’altezza di strapparle la corona.

52 album pubblicati, 21 Grammy Awards vinti, prima donna a entrare a far parte della Rock and Roll Hall of Fame, ecco l’incredibile storia di Lady Gospel Aretha Franklin.

L’infanzia

Nata in una famiglia molto religiosa - suo padre era un predicatore battista e sua madre era una cantante gospel, Aretha è cresciuta cantando con le sorelle Carolyn ed Erma nella Chiesa fondata dal padre, a Detroit. I genitori si separano quando Aretha ha soli sei anni e, dopo quattro anni, la madre muore. Saranno le zie a prendersi cura dei piccoli Franklin.

Nel frattempo, Aretha impara a suonare il piano e la sua voce comincia a essere notata dal padre, che le fa incidere le prime registrazioni gospel a soli 14 anni e a farle firmare il primo contratto discografico.

Gli inizi della carriera

Nel 1956, esce il primo album “Songs of Faith”, per l’etichetta J.V.B. Records. Nel 1960, Aretha convince suo padre a firmare un contratto con la Columbia Records e a incidere un album di canzoni pop. Nello stesso anno, la cantante pubblica “Today I sung the blues”, che scala le vette della Hot Rhythm & Blue Sellers Chart.

Nel 1961 esce il primo album di Aretha Franklin con la Columbia Records, dal titolo “Aretha: with the Ray Bryant combo”, che raggiunge un successo clamoroso, anche grazie al singolo “Rock-a-bye”. In seguito, la cantante pubblica altri due album con la stessa casa discografica, “The electrifying Aretha Franklin” e “The tender, the moving, the swinging Aretha Franklin”, che le spalancano le porte del successo internazionale.

Il successo

Dal 1964 al 1966, Aretha Franklin pubblica una serie di singoli di successo, come “Runnin’ out of fools”, “One step ahead”, “Cry like a baby”, “You made me love you” e appare anche in varietà e spettacoli televisivi.

Nel 1967, la cantante lascia la Columbia Records per firmare con la Atlantic Records, con cui pubblica “I never love a man the way I love you” che arriva in vetta alle classifiche con i singoli “Do right woman, do right man” e “Respect”.

Con gli album del 1968, “Lady Soul” e “Aretha now”, la Franklin lancia alcune delle canzoni che sono entrate nella storia della musica, come “I say a little prayer” e “Think”. Lo stesso anno, riceve due Grammy Awards.

Il resto della folgorante carriera di Aretha Franklin è tutto in ascesa, negli anni ‘70 pubblica album gospel, dischi dal vivo, registra colonne sonore di film. Nel 1980 canta al Royal Albert Hall davanti alla Regina Elisabetta e recita in un cameo nel film “Blues Brothers”.

Aretha Franklin ha continuato a cantare e a incidere dischi ininterrottamente fino al 2015, quando si è esibita cantando “(You Make Me Feel Like) A Natural Woman” durante la cerimonia per il conferimento dei Kennedy Center Honors a Carole King, autrice del brano. In quell’occasione, ha ricevuto l’applauso commosso anche di Barack Obama.

La vita privata

Aretha Franklin ha avuto due figli, Clarence ed Edward, quando era poco più che adolescente ma non è mai stata rivelata l’identità dei padri. I ragazzi sono stati cresciuti da sua nonna per permetterle di proseguire la carriera musicale.

Dal 1961 al 1969 è stata sposata con Ted White, molto più vecchio di lei, contro il parere di suo padre. Il matrimonio è naufragato dopo pochi anni poiché il marito era una persona violenta. Da questa unione, nel 1964 nasce il terzo figlio di Aretha Franklin, Ted White jr., che ha poi intrapreso la carriera di musicista come Teddy Richards.

Dalla relazione con il manager Ken Cunningham, nel 1968 nasce Kecalf, il quarto figlio della cantante.

Nel 1978, Aretha sposa l’attore Glynn Turman e fa da madre ai tre figli nati dal precedente matrimonio dell’uomo. La coppia si separa dopo soli sei anni.

Aretha Franklin è stata una fumatrice fino al 1992 e in passato ha avuto anche problemi di alcol.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.