Le 5 canzoni più famose degli AC/DC

AC/DC
@Getty Images

Da “Thunderstruck” a “You shook me all Night long”, i brani più conosciuti della band hard rock australiana guidata da Angus Young.

Con oltre 200 milioni di album venduti in tutto il mondo, di cui 71 solo negli Stati Uniti (più di Madonna e Mariah Carey), gli AC/DC sono entrati di diritto nella lista degli artisti con il maggior numero di vendite al mondo, collocandosi al 14 posto della classifica mondiale. Il loro genere è stato frutto di lunghe disquisizioni all’interno del giornalismo musicale: chi li ha definiti hard rock, chi blues rock e chi li considera heavy metal. Gli AC/DC però non hanno dubbi: il loro è puro e semplice “rock ‘n’ roll”, niente di più, niente di meno.

Dal 1975 ai giorni nostri, gli AC/DC appassionano generazioni di rocker e si sono guadagnati di diritto il loro posto nell’Olimpo delle leggende della musica. Attualmente, la band è formata da Angus Young (chitarra), Chris Slade (batteria), Stevie Young (chitarra ritmica, seconda voce) e dal 2016 anche Axl Rose (vocalist), lo stesso dei Guns n’ Roses.

Queste sono le canzoni più celebri degli AC/DC:

  1. Thunderstruck
  2. Highway to Hell
  3. Back in Black
  4. T.N.T.
  5. You shook Me all Night Long

“Thunderstruck”, il cavallo di battaglia di ogni live AC/DC

Il singolo più importante estratto dall’album “The Razors Edge” (1990) della band AC/DC si chiama “Thunderstruck” e, proprio come un fulmine, ha sconquassato tutto il panorama rock del periodo fino a diventare una pietra miliare del genere. Nel 2003, durante la re-release del disco, Angus Young ha spiegato il concept dietro la canzone: «È iniziato con riff di chitarra veloce che avevo in mente. Malcolm l’ha sentito e gli è piaciuto subito. Ci è voluto qualche mese, ma alla fine tutto era perfetto. Quanto al titolo, abbiamo deciso per questa cosa dei fulmini, basandoci su un vecchio gioco da tavolo, ThunderStreak. Suonava bene con il nome della band: AC/DC = potenza». Dal momento in cui è stata resa disponibile in edizione digitale, “Thunderstruck” ha venduto oltre un milione di copie.

“Highway to Hell”

Il salto alle classifiche internazionali, gli AC/DC lo hanno fatto con “Highway to Hell”, sesto album studio e singolo di successo straordinario. Il titolo è un sunto calzante del significato della vita, e dei tour più in generale, secondo Angus Young: «Come definirei un tour degli AC/DC? Un’autostrada per l’inferno, e lo era sul serio. Quando dormi con i calzini del tuo cantante a due centimetri dalla faccia, l’Inferno è davvero vicino».

“Back in Black”

“Back in Black” è forse la canzone degli AC/DC più famosa in assoluto. All’interno dell’omonimo album rilasciato nel 1980 dalla Atlantic Records, la canzone è uscita dall’Australia e ha raccolto consensi in tutto il mondo. L’inconfondibile riff di chitarra e i testi, dedicati alla morte di Bon Scott (cantante del gruppo) hanno decretato il grande successo dell’album. Tra i temi trattati ci sono morte ed edonismo, e il ritmo delle canzoni riflette lo spirito rock e rockabilly della band.

“T.N.T.”

Rilasciata per la prima volta nel 1975 con l’omonimo album, “T.N.T.” è forse una delle canzoni preferite di sempre dai fan degli AC/DC. Si tratta anche di una delle canzoni più suonate dal vivo, durante i concerti. Il suo spirito racchiude l’energia e la potenza musicale della band.

“You shook me all Night long”

Sempre da “Back in Black” (1980), il singolo “You Shook Me All Night Long” descrive il rapporto tra i membri della band dopo la morte di Bon Scott. Il testo è stato scritto da Brian Johnson, il quale ha ammesso di aver impiegato molto tempo prima di ricevere “un’epifania” e completarla in una sola notte. Come se, dal cielo, Bon Scott, gli avesse dato il giusto suggerimento. “You shook me all night long” è diventata una delle canzoni simbolo degli AC/DC, assieme a “Back in Black” e “Highway to Hell”.