Max Gazzè, le 5 canzoni più conosciute

Max Gazzè
@Kikapress

Ventisette anni di carriera, dieci album, cinque film: la carriera di Max Gazzè è costellata di successi. Ecco le 5 canzoni più conosciute del cantautore e bassista romano.

Nato a Roma ma cresciuto a Bruxelles, Max Gazzè è uno dei cantautori più talentuosi ed eccentrici della scena musicale italiana. Ventisette anni di carriera, a partire dal 1991, anno in cui comincia a collaborare con artisti che diventeranno in seguito grandi amici e colleghi, come Alex Britti, Frankie Hi Nrg, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri.

Fino ad oggi, il bassista e cantautore ha inciso 10 album in studio e si è anche cimentato nel cinema come attore, recitando in ben 5 film. Sono decine i singoli portati al successo da Max Gazzè negli anni, ne abbiamo scelto 5 tra le più conosciute.

Cara Valentina

Forse non è esattamente la canzone più conosciuta di Max Gazzè ma non possiamo non cominciare dal primo singolo di successo del cantante, “Cara Valentina”, del 1997. Come quasi tutti i brani di Gazzè, è stato scritto da Max insieme al fratello Francesco e ha partecipato a Sanremo Giovani. “Cara Valentina” è contenuta nel secondo album del cantautore, “La favola di Adamo ed Eva”.

Una musica può fare

Presentato al Festival di Sanremo del 1999 nella categoria Giovani, “Una musica può fare” è ancora oggi uno dei brani più celebri dei Max Gazzè e uno di quelli che il pubblico aspetta di sentire dal vivo. La canzone fu inserita nella ristampa dell’album “La favola di Adamo ed Eva” e nel 2018 il cantante ne ha pubblicato una nuova versione, riarrangiata per orchestra e sintetizzatori.

L’uomo più furbo

“L’uomo più furbo” è un brano contenuto nel terzo album di Max Gazzè, chiamato semplicemente col suo nome e cognome, uscito nel 2000. Scritto sempre a quattro mani con il fratello Francesco, è la storia di un instancabile dongiovanni che ha “tutte le donne del mondo” ai suoi piedi ma che ha perso l’unica donna che abbia veramente amato. L’ironia del testo e un ritmo orecchiabile ne fanno una delle canzoni più apprezzate dal pubblico.

Il solito sesso

Nel 2008, Max Gazzè partecipa nuovamente al Festival di Sanremo con “Il solito sesso”, che, strutturato come una telefonata tra un uomo e una donna che si sono conosciuti per caso a una festa, risulterà poi essere il brano del festival più trasmesso dalle radio. La canzone, contenuta nell’album “Tra l’aratro e la radio”, è ancora oggi una delle più conosciute del cantautore romano.

Ti sembra normale

Dopo una serie di successi, intervallati da collaborazioni con altri cantanti e dalla partecipazione, sia come attore che come autore di alcuni brani della colonna sonora, del film “Basilicata coast to coast”, Max Gazzè pubblica il suo nono album in studio, “Maximilian”, nel 2016. Il terzo singolo estratto è “Ti sembra normale”, diventata una vera hit estiva e certificata poi con il disco di platino.

La canzone è una di quelle inserite, in chiave “sintonica”, anche nell’ultimo album di Gazzè, “Alchemaya”, uscito nel febbraio 2018, in seguito alla partecipazione del cantante al Festival di Sanremo con il brano “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”, vincitrice del Premio Giancarlo Bigazzi alla miglior composizione musicale.