Fotogallery 14 giugno 2019

Tilda Swinton: le foto più belle

  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
  • Tilda Swinton: le foto più belle
    @Getty Images
/

In questi giorni è al cinema con l’ultimo film di Jim Jarmusch, “I morti non muoiono”: ecco una selezione delle foto più belle di Tilda Swinton

Premio Oscar 2008 per la sua interpretazione in “Michael Clayton”, Tilda Swinton è la più originale e anticonformista delle attrici inglesi. Nata a Londra nel 1960 da una famiglia con una grande tradizione militare, Katherine Matilda Swinton si è subito dimostrata una ribelle. Dopo l’infanzia trascorsa in Germania, frequenta la West Heath Girls' School nel Kent, dove diventa amica di Diana Spencer, sua compagna di classe. Si laurea quindi all’Università di Cambridge in Scienze politiche e sociali. La passione politica la spinge a iscriversi prima al Partito Comunista di Gran Bretagna e poi al Partito Socialista Scozzese ma la sua più grande passione è la recitazione.

Dopo aver recitato per la Royal Shakespeare Company e il Traverse Theatre di Edimburgo, Tilda lascia il teatro per il cinema. Diventa amica del regista, scenografo e pittore inglese Derek Jarman, che la fa debuttare sul grande schermo in “Caravaggio” e le affiderà sempre una parte in ogni suo film, fino alla sua prematura scomparsa a causa dell’AIDS. Il successo per Tilda Swinton arriva con il ruolo di Isabella di Francia in “Edoardo II”, sempre di Derek Jarman, che le fa vincere la Coppa Volpi come miglior attrice alla Mostra del Cinema di Venezia.

In seguito, l’attrice presta il suo volto all’ambiguo protagonista di “Orlando” di Sally Potter, tratto dall’omonimo romanzo di Virginia Woolf, pellicola per cui vincerà il David di Donatello come miglior attrice straniera. Nel corso della sua carriera, Tilda Swinton ha sempre alternato la partecipazione a film mainstream a pellicole d’autore e d’avanguardia.

L’attrice ha preso parte anche a “Suspiria”, il remake dell’omonimo film di Dario Argento a opera di Luca Guadagnino (con cui Tilda Swinton aveva già lavorato col regista italiano in “I am love - Io sono l’amore” e in “A bigger splash”). La poliedrica attrice è attualmente al cinema con “I morti non muoiono” di Jim Jarmusch, altro regista con cui ha lavorato più volte nel corso della sua carriera.

Sul fronte della vita privata, Tilda Swinton vive in Scozia con l’artista tedesco Sandro Kopp, suo compagno dal 2004, e i due figli gemelli Honor e Xavier nati nel 1997 dalla relazione con il pittore e commediografo scozzese John Byrne.