Natalie Portman, Oscar 2020: il vestito è un omaggio alle registe snobbate dall'Academy

Che Academy Awards sarebbero se non ci fosse almeno un po' di polemica? Quest'anno ci ha pensato Natalie Portman , che si è presentata sul red carpet degli Oscar 2020 indossando una splendido abito con dei dettagli piuttosto degni di nota: i nomi delle registe snobbate dall'Academy. Scopri di più.

Oscar 2020: la lista completa con tutti i vincitori Oscar 2020, le coppie sul red carpet: le foto più belle

Un abito per celebrare le registe ingiustamente snobbate dall'Academy per gli Oscar 2020. Un'idea semplice che, però, è riuscita a riportare un po' di doverosa attenzione su una delle questioni più dibattute dal momento in cui sono state presentate le nomination di quest'ultima edizione (la 92ma) degli Academy Awards.

Ebbene, Natalie Portman si è presentata sul red carpet con uno splendido e raffinato abito con alcuni dettagli, come anticipato qualche riga sopra, veramente degni di nota, i nomi delle registe ingiustamente snobbate dall'Academy: Lorene Scafaria (Le ragazze di Wall Street - Hustler), Lulu Wang (The Farewell), Greta Gerwig (Piccole donne), Mati Diop (The Farewell), Marielle Stiles Heller (Un amico straordinario), Melina Matsoukas (Queen & Slim), Alma Har'el (Honey Boy) e Céline Sciamma (Ritratto della giovane in fiamme).

Oscar 2020, le coppie sul red carpet: le foto più belle

Inserire immagine
Un dettaglio dell'abito di Natalie Portman
@Getty Images

"Volevo dare un riconoscimento alle donne di cui non è stato riconosciuto l'incredibile lavoro di quest'anno," ha dichiarato l'attrice, molto sensibile a questa problematica. Già nel 2018, durante la cerimonia dei Golden Globe, Portman aveva presentato i candidati nella categoria "Miglior Regista" con queste parole: "Ed ecco la lista tutta maschile di candidati."

Si può essere d'accordo o meno riguardo le sue posizioni, ma che l'Academy abbia un "problema" con le donne nella categoria forse più prestigiora, "Miglior Regista" per l'appunto, è un dato di fatto, dal momento che, a oggi, solo cinque (CINQUE!!) donne hanno ricevuto codesta nomination e solo una (UNA!!), Kathryn Bigelow, ha vinto (nel 2010, con The Hurt Locker).

Che dire? Che Natalie Portman è senza dubbio la regina del blasting discreto ma efficace! Scherzi a parte, apprezziamo la sue perseveranza. L'attrice, infatti, si è anche espressa sulla mancanza di diversità nelle nomination attoriali, criticando duramente il fatto che l'unico nome di un candidato non bianco è stato quello di Cynthia Erivo (che a breve, tra l'altro, potremo apprezzare su Sky Atlantic nella serie The Outsider).

Oscar 2020: la lista completa con tutti i vincitori