Oscar 2019, con BlacKkKlansman arriva la rivincita di Spike Lee

Candidata a sei statuette, la pellicola segna la riscossa di Spike Lee , snobbato finora dall’Academy e tra i promotori, nel 2016, della protesta #OscarsSoWhite
 

Oscar 2019, gli otto film candidati BlacKkKlansman, le foto dell'anteprima di New York

Se nel 2016 era stato uno dei promotori del boicottaggio degli Oscar, colpevoli in quell’edizione di aver «dimenticato» di candidare attori e attrici di colore (a tal proposito, sicuramente ricorderete l’hashtag #OscarsSoWhite, diventato ben presto virale in rete), nel 2019 Spike Lee ha avuto la sua bella rivincita in chiave Academy. Merito di «BlacKkKlansman», incredibile storia vera di un eroe americano, che ha ottenuto ben sei nomination.

BlacKkKlansman: la data di uscita

Prodotta dalla stessa squadra del film vincitore dell’Oscar «Scappa - Get Out», la pellicola - adattamento cinematografico del libro «Black Klansman» scritto dall'ex poliziotto Ron Stallworth - offre un’analisi chiara e realistica del problema razziale nell’America degli anni Settanta che è altrettanto rilevante nel tumultuoso mondo di oggi. Presentata in concorso al Festival di Cannes 2018 il 14 maggio, l’opera è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 10 agosto 2018 e in quelle italiane dal 27 settembre dello stesso anno.

BlacKkKlansman: la trama del film

Sono gli anni ’70 e Ron Stallworth (John David Washington) è il primo agente afro-americano che lavora nel Dipartimento di Polizia di Colorado Springs. Determinato a farsi un nome, Stallworth si imbarca coraggiosamente in una missione pericolosa: infiltrarsi e smascherare il Ku Klux Klan. Per l’importantissima indagine sotto copertura, il giovane agente presto recluta un collega di maggiore esperienza, Flip Zimmerman (Adam Driver). Insieme i due fanno squadra per abbattere l’estremistico Gruppo dell’Odio mentre l’organizzazione si prefigge di dare una ripulita alla sua violenta retorica per conquistare la massa.

BlacKkKlansman: il cast

Nella mente del regista non c’erano dubbi su chi dovesse interpretare il ruolo di Ron Stallworth: John David Washington, il giovane attore ed ex giocatore di football il cui più importante progetto fino ad allora era stata la serie della HBO «Ballers». «Spike Lee ha un modo unico di reclutare e di spiegarti di cosa si tratta» ha raccontato Washington. «È stata una telefonata molto breve, ‘Ho un libro per te. Leggitelo.’ Sono rimasto stupefatto, naturalmente, solamente dal fatto 7 che questo fosse realmente accaduto, che fosse una storia vera».
Per Flip Zimmerman, invece, Lee ha scelto Adam Driver (noto per «Girls» e il ruolo di Kylo Ren nella nuova trilogia di Star Wars). «Trovarsi faccia a faccia con l’odio puro ti porta a riconsiderare i tuoi valori» ha dichiarato Driver, che, per la parte, è stato anche candidato come miglior attore non protagonista. «Se la propria storia personale sia importante o no è una cosa che lui arriva ad analizzare nel corso del film. Il fatto che lui sia una persona più riflessiva di quello che pensassi è stato un aspetto divertente da investigare».

BlacKkKlansman: le nomination ricevute agli Oscar 2019

La pellicola, nel complesso, ha ottenuto sei nomination, comprese quelle più prestigiose, per il miglior film, il miglior regista e la miglior sceneggiatura (non originale). Concludono il quadro quelle per il miglior attore non protagonista (ad Adam Driver), il miglior montaggio (a Barry Alexander Brown) e la miglior colonna sonora (Terence Blanchard).