Festa del cinema di Roma, il figlio di Sean Penn: "Facevo pizze. Meglio fare l'attore"

Cinema

Il giovane attore, protagonista di Signs of Love, ha parlato per presentare il film ad Alice nella città: "Non volevo seguire le orme dei genitori, poi ho visto lo stipendio a fine mese e ho cambiato idea"

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

Per qualcuno, quella dell’attore e della recitazione è una vocazione. Per qualcun altro, invece, no. Ma quando arriva l’opportunità di un lavoro molto ben retribuito, è difficile dire di no. A confessare di non aver mai voluto fare cinema è nientemeno che Hopper Penn, figlio di Sean Penn e Robin Wright, intervenuto alla Festa del Cinema di Roma per presentare Signs of Love di Clarence Fuller ad Alice nella città. "Non avevo alcuna intenzione di fare l'attore come mia madre e mio padre, per cui ho iniziato a fare le pizze – ha detto l’attore - Poi, dopo aver visto lo stipendio a fine mese, ho cambiato idea. Ho comunque la fortuna di fare quello che mi piace senza avere il successo dei miei genitori, per cui nessuno farà paragoni”, ha aggiunto.

Figli d'arte sul set

leggi anche

Addio a Eileen Ryan, attrice di “Magnolia” e madre di Sean Penn

Nel film che presenta a Roma, Hopper recita accanto alla sorella Dylan e a un’altra figlia d’arte, Zoe Sidel, nata dall’unione tra Rosanna Arquette e John Sidel, che nello stesso film recita accanto alla madre. "È un privilegio venire da una famiglia come la mia perché tutte le persone che la compongono sono di talento – ha detto la giovane attrice – Ho imparato tantissimo sulla storia, il teatro, la musica. Però far parte di questa famiglia ha anche i suoi aspetti spaventosi: per un sacco di tempo non volevo recitare per non essere paragonata alla mia famiglia. Mi sono nascosta, non volevo provare a fare l'attrice per evitare i paragoni. Ma poi ho detto sì a Clarence e ho scoperto che mi piace farlo, è così divertente e sono fortunata di avere il supporto della mia famiglia. Ciò che mi piace di più - aggiunge - è che posso essere me stessa: ci sono tante persone che non hanno la possibilità di esprimere se stesse".

SIGNS OF LOVE, LA TRAMA

vedi anche

Guarda la playlist video di Sky a tema cinema

Signs of Love racconta la storia di un giovane che incontra una ragazza sorda di famiglia benestante e vede improvvisamente la speranza di trovare l'amore e una vita migliore, ma solo se riesce a sfuggire alla difficile situazione in cui è costretto a vivere e all'influenza della sorella maggiore.

Spettacolo: Per te