Morto Val Bisoglio, papà di Tony Manero in "La febbre del sabato sera"

Cinema

L'attore aveva 95 anni. Era nato a New York da una famiglia del Monferrato. Reso celebre dal ruolo nel film con John Travolta, era stato anche il sergente Salvatore Pernelli nella serie M*A*S*H e Murf Lupo in I Soprano

È morto in California all'età di 95 anni Val Bisoglio, il popolare attore italo-americano di cinema, teatro e tv che interpretò il papà di Tony Manero (interpretato da John Travolta) in "La febbre del sabato sera". La notizia è stata data da Variety. Bisoglio era stato il mafioso Murf Lupo della serie dei Soprano, aveva interpretato il ristoratore Danny Tovo nei telefilm di Quincy degli anni '70 e '80 e il sergente Salvatore Pernelli nella serie americana M*A*S*H. 

Nato a New York da una famiglia piemontese

Valentino Bisoglio, questo il suo vero nome era nato a New York nel 1926 da una famiglia originaria del Monferrato. Il suo debutto sulle scene fu a Broadway con opere come "Kiss Mama" e "Uno sguardo dal Ponte". Fra le sue apparizioni televisive, quelle nelle serie "Ironside", "Il tenente Kojak" e "Agenzia Rockford". Oltre alla "Febbre del sabato sera" Interpretò anche decline di film, tra cui "Candidato all'obitorio" del 1976, "Scusi, dov'è il West?" del 1978 e "Diamonds" del 1999.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.