Marx può aspettare, il trailer del nuovo film di Marco Bellocchio

Cinema

Sarà presentato durante la 74a edizione del Festival del Cinema di Cannes, in un Evento Speciale nella categoria Fuori Concorso. Inoltre, il regista Marco Bellocchio riceverà la Palma d’Oro d’Onore nella giornata di chiusura del Festival

Il trailer ufficiale della pellicola italiana “Marx può aspettare” è stato rilasciato da 01Distribution, che ha già pubblicato la locandina ufficiale del film sul suo sito ufficiale. Il nuovo film di Marco Bellocchio arriverà nei cinema italiani il 15 luglio.

approfondimento

Cannes, a Marco Bellocchio la Palma d'oro alla carriera

Questa non è la sola bella novità: “Marx può aspettare” sarà proiettato durante la 74a edizione del Festival di Cannes e, il regista, verrà premiato con la Palma d’Oro d’Onore durante l’ultima giornata della kermesse che ha luogo in Francia.

“Carissimo Marco, è quasi un anno che non ci vediamo.” Così inizia il trailer di quello che sarà poi un racconto corale della famiglia del regista, per far rivivere quella che è stata la storia di suo fratello.

Marx può aspettare, l’ultimo lavoro Marco Bellocchio

approfondimento

I migliori film da vedere a giugno

In questo film la storia del fratello di Marco Bellocchio viene narrata senza filtri né paure, come una sorta di inchiesta che ripercorre un periodo storico completo. Il regista ha cercato di spiegare come sia nato il suo ultimo progetto cinematografico:

“Era il 16 dicembre del 2016 e, insieme a Letizia, Pier Giorgio, Maria Luisa, Alberto, Marco, le sorelle e i fratelli Bellocchio sopravvissuti ci eravamo ritrovati con tutte le nostre famiglie presso il Circolo dell’Unione di Piacenza, per poter festeggiare alcuni compleanni. La mia idea, già all’epoca, era quella di ideare un film sulla mia famiglia, ma non sapevo ancora come, o meglio, la mia volontà era quella di creare un lungometraggio su Camillo, che è anche il protagonista di Marx può aspettare.

Questo lavoro cinematografico racconta la morte del mio gemello, Camillo, il 27 dicembre del 1968. E una storia personale, ma che può essere riconosciuta universalmente per questi motivi: il dolore che può provare chi resta e il desiderio di celare la verità a nostra madre, che non avrebbe potuto sopportare l’immensa tragedia. In seconda battuta, il suo decesso è avvenuto nel 1968, il cosiddetto anno delle rivoluzioni, delle contestazioni, delle libertà di tipo sessuale, dell’invasione della Cecoslovacchia e di tante altre vicende, non legate alla storia di Camillo.

L’ultima volta che lo incontrai, Camillo mi disse “Marx può aspettare”.

Marx può aspettare, il cast tecnico

Il film è stato scritto e diretto da Marco Bellocchio, la produzione è ad opera di Kovac Film, Ibc Movie, Tender Stories e Rai Cinema, in collaborazione con la Fondazione Cineteca Bologna e la Regione Lazio Fondo per il Cinema e l’Audiovisivo. I produttori esecutivi sono Michel Merkt e Alessio Lazzareschi, in coproduzione con Moreno Zani e Malcom Pagani.

Paolo Del Brocco, AD di Rai Cinema, ha dichiarato: “Marco Bellocchio è un regista a cui siamo profondamente legati. Sosteniamo i suoi progetti che sono in grado di innovare e rigenerarsi come pochi altri hanno saputo fare. Gli inviamo le nostre congratulazioni e lo ringraziamo per le sue opere.”

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.