Harry Potter: Rupert Grint tornerebbe a interpretare Ron Weasley a una condizione

Cinema

Camilla Sernagiotto

©Getty

L’attore ha dichiarato che un altro progetto a tema maghetto & Co. non gli dispiacerebbe e che, a suo avviso, potrebbe funzionare. A patto che venga rispettato un paletto per lui imprescindibile: tutti gli interpreti storici della saga dovrebbero riunirsi sul set

Rupert Grint sta pensando di tornare a vestire i panni di Ron Weasley sul set di un nuovo capitolo della saga di Harry Potter? I fan lo sperano da tempo e l’attore ha appena dato loro un motivo in più per credere che le loro preghiere non siano affatto invane...

Durante un’intervista con l’edizione statunitense del magazine Esquire, in cui ha parlato della sua paternità e di come sta vivendo la quarantena, l’attore ha aperto uno spiraglio in direzione Harry Potter.

Avrebbe infatti dichiarato che, a suo avviso, un nuovo progetto dedicato al celeberrimo maghetto potrebbe funzionare e che lui sarebbe d’accordo a tornare su quel mitico set.

Tuttavia ha messo un paletto ben chiaro: la conditio sine qua non per tornare sarebbe quella del ritorno di tutti gli storici attori dell’epopea cinematografica di Harry Potter.
L’intero cast originale dovrebbe riunirsi, questa è per lui la condizione innanzitutto per farlo tornare a vestire i panni di Ron, ma anche (secondo lui) per la buona riuscita di un nuovo film della saga. Per intero cast si riferisce al magico trio: Emma Watson, Daniel Radcliffe e lui.

Lo scetticismo di Rupert Grint

approfondimento

Rupert Grint sbarca su Instagram: la prima foto è con la figlia

Comunque, non per smorzare gli entusiasmi dei fan, le parole di Grint non suonano proprio come un “sì, dai! Facciamolo”. Anzi, l’attore ha espresso dubbi sul fatto che una reunion possa esserci davvero.

“Penso che tornare indietro adesso sarebbe complesso… Non riesco proprio a immaginarlo ma, insomma, mai dire mai. Sarebbe possibile a una sola condizione, ossia solo se tutti gli altri volessero fare lo stesso. Ma sì, penso che non potrebbe mai accadere”, ha dichiarato Rupert Grint a Esquire.

Pare nutrire parecchio scetticismo relativo a un’ennesima pellicola tratta dalle pagine di J.K. Rowling, dopo le otto già proposte sul grande schermo: “È stata un’esperienza davvero unica quella che abbiamo vissuto tutti. E nessuno lo capisce davvero o può comprenderlo oltre a noi stessi. Un po’ come gli astronauti. Una specie di strano esperimento, non ripetibile credo”.

 

Oltre a Grint che, a dispetto dello scetticismo, non disdegnerebbe comunque l’idea di tornare a impersonare il migliore amico di Harry Potter, lo stesso Harry si è detto non indifferente al suo mitico maghetto, alle cui interpretazioni - che l’hanno consacrato a divo - ripenserebbe spesso.

Quindi non è detta l'ultima parola: la speranza di rivedere loro due assieme a Hermione-Watson sul set di una nona eventuale pellicola di Harry Potter continuerà ad animare gli animi dei fan.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.