Eddie Murphy presenta "Il Principe cerca figlio" a Sky Tg24

Cinema

Denise Negri

L'attore torna a rivestire i panni di Re Akeem nel sequel del famoso "Il Principe cerca moglie". Questa volta dovrà trovare il figlio "illegittimo" nato a New York e portarlo nel Regno di Zamunda come suo erede

Dopo 30 anni la voglia di ritrovare quei personaggi iconici era rimasta intatta.

Ma è solo quando la sceneggiatura è apparsa ad Eddie Murphy "perfetta" che si è deciso a fare il sequel dello storico film “Il Principe cerca moglie” che fu la prima commedia con una cast interamente afro-americano.

Ora, dopo quattro anni di lavoro e preparazione, il risultato (esilarante) è dal 5 marzo su Prime Video e visibile anche su SkyQ e si intitola “Il Principe cerca figlio”.

L’attore torna a rivestire i panni di Re Akeem, torna a New York dove cerca e trova suo figlio “illegittimo” avuto prima di incontrare Lisa, perché dopo aver avuto solo figlie femmine è in cerca dell’erede maschio. Inutile dire che inaspettate avventure saranno dietro l’angolo. Una comicità senza tempo quella di Eddie Murphy perché come dice lui: “La gente cambia gusti, certo, ma se qualcosa è divertente lo rimane per sempre. Io posso guardare "Luci della città" di Charlie Chaplin e ridere tantissimo come rido guardando "Il Grinch" con Jim Carrey. Se una cosa è divertente fa ridere senza tempo”.

approfondimento

I migliori film di Eddie Murphy

Nel film, girato durante la Presidenza Trump, la politica rimane fuori dalla porta, così come le tensioni sociali: “Il motivo per cui i miei film fanno ridere sia negli Stati Uniti che nel resto del mondo credo sia perchè trattano dei temi universali come l'amore, la famiglia e il fare le scelte giuste”, dice Murphy.

Diretto da Craig Brewer, nel cast ritroviamo tutti gli attori del primo film, compreso naturalmente Arsenio Hall, il fidato e bistrattato Semmi; e se nella vita Eddie Murphy ha dieci figli, ecco che nel film ne troviamo una, Bella: “Ho amato avere mia figlia sul set e nel film. Era la prima volta e mi è piaciuto moltissimo”, dice l’attore.

“Ero orgoglioso ogni giorno nel guardarla lavorare e poi è stata davvero brava. Insomma è la "mia piccolina" ed è stata fantastica”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.