Terminator: Destino Oscuro, il trailer del film

I fan di Terminator sono in attesa di Destino Oscuro, in sala dal 31 ottobre 2019. Un sequel diretto dei primi due capitoli della saga

Il 31 ottobre 2019 arriverà nelle sale Terminator: Destino Oscuro. Si tratta di una pellicola a lungo attesa dai fan, che tornano così a sperare in un continuo della saga, in linea con la trama originaria, dopo i tentativi degli ultimi anni di rianimare la narrativa. Sullo schermo tornano Arnold Schwarzenegger e Linda Hamilton, diretti da Tim Miller.

Terminator: Destino Oscuro, la trama

Con Terminator: Destino Oscuro arriva nelle sale il sesto capitolo complessivo della saga creata da James Cameron, che ha esordito sul grande schermo nell’ormai lontano 1984. Nella pellicola in uscita il 31 ottobre 2019 si farà un passo indietro. Cronologicamente questo film rappresenta un diretto sequel dei primi due.

Gli eventi narrati si svolgono a circa 30 anni di distanza, con Sarah Connor, interpretata nuovamente da Linda Hamilton, al centro dell’azione. Si ritrova in una missione delicata, dovendo salvare la vita a una giovane ragazza, Dani Ramos, interpretata da Natalia Reys, alcuni suoi amici e la cyborg-umana Grace, ovvero Mackenzie Davis. C’è un nuovo Terminator sulle loro tracce e, come visto in passato, è composto da metallo liquido, il che rende la sua eliminazione quasi impossibile. Skynet lo ha inviato dal futuro, così come fatto in passato per uccidere John Connor, che torna in questa pellicola, ancora col volto di Edward Furlong.

Terminator: Destino Oscuro, un nuovo T-800

Arnold Schwarzenegger torna a far parte del cast di Terminator ma il suo personaggio non è quello del T-800 che i fan hanno conosciuto in passato. A dichiararlo è stato il regista Tim Miller, che ha indicato come la distruzione del cyborg sia definitiva (fuso al termine del secondo film della saga). Ha di certo qualcosa del T-800 passato ma sarà un personaggio profondamente diverso, influenzato dalla vita condotta al fianco degli umani. Essendo dotato di una sua rete neurale, si è evoluto, divenendo di fatto più umano di un qualsiasi cyborg appena prodotto.

Terminator: Destino Oscuro, una nuova trilogia

Terminator: Destino Oscuro muove i passi verso una possibile trilogia, sotto l’occhio attento di James Cameron, che in questo caso ricopre il ruolo di produttore. Ha voluto riprendere le redini del proprio franchise, guardando al futuro. I fan sono pronti per cimentarsi nuovamente in questo universo narrativo, andando oltre il Judgment Day del secondo capitolo.

L’idea è quella di ignorare del tutto i film usciti in sala negli scorsi anni, ripartendo proprio da Terminator 2. Se questo film avrà successo, si apriranno le porte per altri due segmenti, andando così a comporre una trilogia moderna, da affiancare ai due film del 1984 e del 1991. È stato lo stesso Cameron a chiarire il proprio pensiero a riguardo: “Abbiamo trascorso settimane a scrivere la storia, così da avere qualcosa da proporre a Linda Hamilton. Una volta riusciti a capirci qualcosa, ci siamo indirizzati verso un arco di tre film. C’è dunque qualcosa di più grande da raccontare. Nel caso in cui dovessimo essere abbastanza fortunati da far soldi con Destino Oscuro, sapremo esattamente dove indirizzarci con i film successivi”.