I migliori film di Alicia Vikander

Alicia Vikander
@Getty Images

Ora nelle sale con “Submergence”, Alicia Vikander ha preso parte a numerosi film di successo aggiudicandosi anche un Oscar per “The Danish Girl”

Nata a Göteborg (Svezia) il 3 ottobre 1988, Alicia Vikander - ora al cinema con “Submergence” - ha iniziato la sua carriera in patria prima di raggiungere il successo con produzioni internazionali. 

Diversi sono i riconoscimenti ottenuti in carriera, dallo Shooting Stars Award al Festival Internazionale del Cinema di Berlino alle nomination ai Golden Globe per “Ex Machina” e ai BAFTA per “The Danish Girl”. Film, quest’ultimo, che le vale anche la vittoria del Premio Oscar come Miglior attrice non protagonista alla sua prima candidatura.

Ecco tutti i film più importanti della sua carriera.

“Anna Karenina” (2012)

Il film con cui Alicia Vikander raggiunge il successo è “Anna Karenina” di Joe Wright, tratto dall’omonimo romanzo di Lev Tolstoj. Alicia è Kitty, sorella minore di Dolly (cognata di Anna): in un primo momento, la ragazza rifiuta la proposta di matrimonio di Konstantin Dmitrič Levin, amico di Stiva (che di Anna è il fratello), ma successivamente i due si riconciliano e arrivano alle nozze. Grazie alle numerose scene di danza, la Vikander ha qui l’occasione di sfoggiare tutte le sue abilità di ballerina.

“Royal Affair” (2013)

Nel film “Royal Affair” di Nikolaj Arcel, candidato all’Oscar come miglior film straniero, Alicia Vikander è Carolina Matilde di Hannover, co-protagonista insieme a Mads Mikkelsen. Candidata ai BAFTA come miglior attrice emergente per la convincente interpretazione, recita tutto il tempo in danese arrivando ad utilizzare la lingua persino fuori dal set, per le interviste promozionali.

“Son of a Gun” (2014)

Diretto da Julius Avery, “Son of a Gun” racconta la storia di Jesse Ryan (Brenton Thwaites) che, finito in carcere, viene aiutato a sopravvivere nel duro ambiente della prigione dal rapinatore Brendan Lynch (Ewan McGregor). Scarcerato, Jesse aiuta Brendan e la sua banda ad evadere e si unisce a loro per un colpo, ma l’amore per Tasha (Alicia Vikander) complica le cose.

“Testament of Youth” (2014)

In “Testament of Youth”, ispirato al romanzo “Generazione perduta” della scrittrice britannica Vera Brittain, Alicia Vikander interpreta l’autrice. La pellicola racconta la giovinezza della Brittain, costretta a vivere da vicino gli orrori della Prima Guerra Mondiale e ad affrontare la perdita del fratello, del fidanzato e di un amico. Per la sua interpretazione, ottiene una nomination ai BIFA.

“Ex Machina” (2015)

Co-protagonista insiema a Domhnall Gleeson e ad Oscar Isaac, in “Ex Machina” (Oscar per i migliori effetti speciali) Alicia Vikander è Ava, una macchina umanoide dotata di intelligenza artificiale che Caleb - un giovane programmatore - deve testare per capire se è dotata anche di un’autocoscienza. L’incontro con quell’essere (quasi) umano femminile e sensibile avrà però un esito inaspettato. Per il ruolo, l’attrice riceve una nomination ai BAFTA e ai Golden Globe.

“The Danish Girl” (2015)

Diretto da Tom Hopper e adattamento del romanzo “La danese”, “The Danish Girl” è il film che vale ad Alicia Vikander il Premio Oscar come miglior attrice non protagonista (ottenuto alla sua prima candidatura). Alicia è Gerda Wegener, ritrattista sposata col pittore paesaggista Einar Wegener,  la prima persona a essere identificata come transessuale e a ad essersi sottoposta a un intervento chirurgico di riassegnazione sessuale.

Operazione U.N.C.L.E. (2015)

Diretto e co-sceneggiato da Guy Ritchie, “Operazione U.N.C.L.E.” (adattamento cinematografico della serie tv degli anni Sessanta “Organizzazione U.N.C.L.E.”) vede Alicia Vikander nei panni di Gabriella "Gaby" Teller, la figlia di un ex scienziato nazista (messosi al servizio degli USA) che Napoleon Solo, ex ladro d’arte e agente della CIA, fa fuggire da Berlino Est. La ragazza però lo tradirà, dando inizio ad una serie di rocambolesche avventure.

“La luce sugli oceani” (2016)

Con Alicia Vikander e Michael Fassbender (che poi diventeranno marito e moglie), “La luce sugli oceani” - adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di M.L. Stedman - racconta l’amore tra un reduce della Prima Guerra Mondiale (Michael Fassbender/Tom Sherbourne) e la giovane Isabel (Alicia Vikander), abitante dell’isola australiana su cui il soldato si ritira per fare il guardiano del faro, allontanandosi così dal mondo. I due trovano una neonata su di una barca, accanto al corpo d’un uomo, e decidono di tenerla allevandola come se fosse la loro figlia: tutto cambia quando incontrano la vera madre della piccola, e dovranno rendere conto delle loro azioni.