A Private War, la storia vera di Marie Colvin nel biopic con Jamie Dornan e Stanley Tucci

Inserire immagine

Domenica 25 agosto alle 21.15 Sky Cinema Due trasmette A Private War , il film tratto dalla vera storia della giornalista di guerra Marie Colvin, rimasta uccisa nel 2012 durante un attacco missilistico in Siria. Il film ha ottenuto 2 candidature a Golden Globes, 1 candidatura a Directors Guild.

Rosamund Pike, candidata ai Golden Globe 2019, dà vita all’appassionante vita della giornalista di guerra Marie Colvin nel biopic con Jamie Dornan e Stanley Tucci. Dal 1985 fino alla sua morte, nel 2012, la Colvin fu reporter per il Sunday Times e nella sua lunga e coraggiosa carriera convinse Arafat a raccontarle la sua vita, Gheddafi a farsi intervistare ben due volte, perse un occhio in Sri Lanka, vinse numerosi premi e strinse un sodalizio professionale con il fotografo Paul Conroy, che durò fino alla fine.

A Private War ti aspetta domenica 25 agosto alle 21.15 su Sky Cinema Due.

Il regista americano Matthew Heineman aveva davanti due sfide: passare dal documentario al film di finzione, e lo ha fatto restando in un territorio in cui le immagini della realtà respirano continuamente sottotraccia e la documentazione è nella materia stessa del racconto, e, in secondo luogo, raccontare non uno ma diversi scenari di guerra, nei quali il suo paese, col suo esercito e la sua copertura mediatica, è stato drammaticamente coinvolto, per non dire corresponsabile.

Heineman decide di vedere la guerra come la vedeva Marie Colvin, vale a dire nei suoi effetti sui civili; effetti strazianti, su persone innocenti. E poiché di biopic si tratta, il film indaga anche gli effetti psicologici della guerra sulla stessa Colvin, vittima di una sindrome post traumatica che la obbligava a rivedere sempre lo stesso film dell'orrore, nutrendolo ad ogni conflitto di nuove e indelebili immagini, ma anche a dipendere da quel genere di adrenalina e da una consuetudine alla fuga, anche dalla felicità.