Passpartù - Operazione Doppiozero: trama, trailer, cast del film

Il nuovo film di Lucio Bastolla. Una commedia esilarante, al cinema a partire dal 18 luglio 2019

Il 18 luglio arriva nelle sale Passpartù - Operazione Doppiozero, nuovo film del regista Lucio Bastolla. 90 minuti di risate, in una commedia che vede Giacomo Rizzo e Maurizio Mattioli nel cast.

Passpartù: la trama

Lucio Bastolla ha scelto di ambientare il suo ultimo film, Passpartù – Operazione Doppiozero, nel borgo di Ceraso. Un luogo dove la vita scorre serena, nella tranquillità della natura, che tutto domina all’interno del Parco del Cilento. A interrompere però la quiete di questo verdeggiante paradiso sono i costanti scontri tra Don Cataldo, interpretato da Gianni Parisi, e il sindaco Nicola Mariotti, che il volto di Giacomo Rizzo.

A scatenare l’azione è la decisione del comune di emanare un bando, al fine di concedere in gestione un albergo. Una possibilità lavorativa impegnativa ma intrigante, che vede interessate Giulia e Rossella, interpretate da Carola Santopaolo e Ilaria Galizia. Il loro futuro lavorativo è a dir poco incerto, così decidono di rischiare e proporsi per il bando, sperando in una svolta. Lo fanno insieme con altri due soci, i loro amici Antonio e Umberto, ovvero Antonio Santaniello e Vincenzo Esposito.

Al bando decide di partecipare però anche un noto imprenditore romano, Romolo Perretti, interpretato da Maurizio Mattioli. I suoi interessi sono alquanto oscuri e per questo dovrà riuscire a tutti i costi a raggiungere la vittoria, battendo la giovane concorrenza. Un uomo senza scrupoli che, aiutato dal suo fidato segretario, proverà a screditare in ogni modo possibile i quattro ragazzi. La pace che regnava a Ceraso diventa così un lontano ricordo. Il mondo giovanile però si unisce contro la vecchia imprenditoria, con i 4 amici aiutati da Carlo e Valeria, Emiliano De Martino e Veronica Maya, ovvero un giovane attore e regista condannato ai servizi sociali e una capo redattrice di una nota rivista.

Passpartù: il cast

Giacomo Rizzo, che interpreta il sindaco Nicola Mariotti, è un attore napoletano classe 1939, che ha visto suddivisa la sua lunga carriera tra teatro, televisione e cinema. Il suo esordio sul grande schermo è avvenuto nell’ormai lontano 1971, prendendo parte a Il Decameron di Pier Paolo Pasolini. Molte le commedie cui ha preso parte, ma il suo curriculum vede citati anche titoli drammatici. Ha collaborato con Bernardo Bertolucci in Novecento, così come con Nanni Loy in pacco, doppio pacco e contropaccotto. Nel 2006 Paolo Sorrentino lo vuole per un ruolo delicato, quello di un osceno strozzino ne L’amico di famiglia. Quattro anni più tardi è invece al fianco di Alessandro Siani in Benvenuti al Sud, cui segue Benvenuti al Nord due anni più tardi.

Gianni Parisi presta il volto al parroco Don Cataldo nella commedia di Lucio Bastolla. È un attore e regista napoletano, nato nella San Giorgio a Cremano di Massimo Troisi nel 1957. La sua carriera lo ha visto impegnato soprattutto a teatro, lavorando in televisione in seguito e collaborando con grandissimi nomi al cinema. Per alcuni anni prende parte al gruppo teatrale del Centro Teatro Spazio della sua città natale, con una prima formazione al fianco di Massimo Troisi e Lello Arena. Entra in seguito a far parte della Compagnia di Mario Merola, recitando nelle sue sceneggiate. Dal 1981 al 1989 partecipa alle produzioni della Compagnia Stabile Napoletana del Teatro Sannazaro, con attori del calibro di Nino Taranto, Luisa Conte ed Enzo Cannavale. Al cinema esordisce in Maccheroni, di Ettore Scola, con Jack Lemmon e Marcello Mastroianni. È presente in Febbre da cavallo 2, con Gigi Proietti e Carlo Buccirosso. Nel 2008 inizia una fortunata collaborazione con Alessandro Siani, che lo vuole con sé in tre sue pellicole, La seconda volta non si scorda mai, Il principe abusivo e Mister felicità. Ha inoltre preso parte alla quarta stagione di Gomorra e sarà presente in Devils, serie con Patrick Dempsey e Alessandro Borghi.

Ruolo delicato quello di Maurizio Mattioli, che farà ridere il pubblico come suo solito, pur non interpretando un personaggio positivo, quello dell’imprenditore Romolo Perretti. È un celebre attore romano, classe 1950, con una lunga carriera alle spalle, soprattutto al cinema. Il suo esordio è avvenuto nel 1973, con Patroclooo! E il soldato Camillone, grande grosso e frescone, di Mariano Laurenti. Impegnato anche a teatro, con Un paio d’ali e Rugantino, è stato impegnato in quattro stagioni della fiction Un ciclone in famiglia, per poi presenziare per due annate ne I Cesaroni. Si è anche cimentato nel mondo del doppiaggio, partecipando ai lavori per Z la formica e La gang del bosco.