A mano disarmata: il trailer del film

Il 6 giugno arriva nelle sale il film "A mano disarmata", film diretto da Claudio Bonivento e che racconta la storia della giornalista Federica Angeli

I migliori film di Claudia Gerini

“A mano disarmata. Cronaca di millesettecento giorni sotto scorta” è un libro scritto da Federica Angeli che racconta la vita della stessa giornalista costretta a vivere sotto scorta dopo le continue minacce ricevute dai clan mafiosi che infestano Ostia. Da quel racconto nasce “A mano disarmata”, film diretto da Claudio Bonivento in arrivo nelle sale cinematografiche dal 6 giugno. La pellicola racconta la vita della donna, madre e moglie che ha deciso di dedicare i suoi giorni alla lotta alla criminalità nel territorio dov’è nata e cresciuta. Claudia Gerini interpreta la giornalista Federica Angeli e ha raccontato così il suo personaggio e il feeling instaurato con la donna: «Conoscevo la sua storia a grandi linee. Mi riconosco in lei anche io sono una donna d’azione, mi sento dalla parte dei deboli, detesto le ingiustizie. L’ho intuita, assorbita, ho cercato di capirla, e mi sono preparata semplicemente amandola».

La trama di "A mano disarmata"

Il film si concentra su tre tappe fondamentali della vita di Federica Angeli. La giornalista ha assistito infatti ad un duplice omicidio avvenuto nei pressi della sua casa e che vede coinvolti la famiglia Spada e i rivali Triassi. Lei, unica testimone, decide di andare in tribunale e di raccontare tutta la verità. Da quel giorno cambierà la sua vita e infatti dopo sei ore dalla denuncia sarà messa sotto scorta per proteggere se stessa ma anche e soprattutto i suoi figli. La giornalista è stata anche minacciata dal boss Spada e nonostante le numerose intimidazioni ha portato avanti la sua inchiesta per amore del suo territorio. In uno dei trailer che pubblicizza l’uscita di “A mano disarmata” viene proposta una delle scene principali del film. Claudia Gerini si trova a pranzo in un ristorante con la famiglia e viene a sapere delle minacce ricevute dal figlio piccolo. Un segnale chiaro del coraggio delle scelte di Federica Angeli.

L'amicizia tra Claudia Gerini e Federica Angeli

«Chi sta dalla parte giusta non perde mai. Chi ha scelto di sfidare a viso aperto la mafia la testa non la chinerà mai. Perché sulla bilancia alla sera ci si sale da soli, con la propria coscienza, ed è a lei che si risponde», su questi principi si basa il racconto di Federica Angeli. La stessa giornalista ha commentato con gioia la scelta di Claudia Gerini come interprete del suo personaggio. Tra le due donne è nato un legame forte e un reciproco rapporto di stima e di affetto. L’attrice ha conosciuto tutta la famiglia della giornalista e le due sono diventate amiche. Il film è stato girato nei luoghi reali della vicenda e alcune scene nella redazione di “La Repubblica”. Nel cast, oltre a Claudia Gerini, ci sono Rodolfo Laganà, Maurizio Mattioli, Nini Salerno, Francesco Pannofino, Mirko Frezza, Milena Mancini, Daniele Monterosi, Francesco Venditti, Andrea Giannini e Stefano De Sando. Il film arriva al cinema un anno dopo il maxi processo per mafia contro i clan di Ostia. Il 6 giugno 2018 infatti è iniziato l’iter nei confronti del clan criminale. Il regista Claudio Bonivento sottolinea il registro diverso del film: «A differenza di altre recenti produzioni cinematografiche, abbiamo pensato, questa volta, di far risaltare le gravissime e terribili situazioni nelle quali si trova una persona, sotto minaccia di morte, a cui viene assegnata una scorta armata».