Colin Farrell: i migliori film della sua carriera

Colin Farrell
@Getty Images

La carriera e i migliori film dell’attore irlandese Colin Farrell, protagonista di “Dumbo”, ultimo film di Tim Burton

Attore, cantante, calciatore, ballerino: sono solo alcune delle attività che Colin Farrell desiderava fare da ragazzino e che ha provato a svolgere una volta diventato adulto. Oggi è uno degli attori più prolifici del cinema: tra flop e grandi successi ha recitato in oltre 40 film in circa 25 anni di carriera. Dopo una gioventù di eccessi tra alcol e droga, per cui è stato in rehab diverse volte, oggi è un uomo con la testa sulle spalle e un padre attento.

In seguito a piccole parti in alcune serie tv inglesi, Colin Farrell viene notato da Tim Roth, che lo vuole nel suo primo film da regista, “Zona di guerra”. Da quel debutto - era il 1999 - l’attore ha collezionato una lunga serie di interpretazioni che lo hanno portato al successo di oggi. Nonostante il flop di “Alexander”, il film di Oliver Stone in cui Colin Farrell veste il ruolo di Alessandro Magno, in una mega produzione e un cast comprendente Angelina Jolie, Jared Leto, Val Kilmer, Anthony Hopkins e Jonathan Rhys-Meyers, l’attore ha recitato in pellicole molto più fortunate ed è stato scelto da Tim Burton per interpretare Holt Farrier nel remake di Dumbo, nelle sale dal 29 marzo 2019.

Abbiamo selezionato i film più importanti nella carriera di Colin Farrell, attore molto impegnato anche dal punto di vista sociale

  • In linea con l’assassino
  • Daredevil
  • S.W.A.T. Squadra speciale anticrimine
  • Come ammazzare il capo... e vivere felici
  • Bruges - La coscienza dell’assassino
  • The Lobster

In linea con l’assassino

Nel 2002 arriva il primo ruolo da protagonista per Colin Farrell, nel film di Joel Schumacher “In linea con l’assassino”. L’attore è Stu Shepard, un agente pubblicitario che si trova ad essere intrappolato in una cabina telefonica con, all’altro capo del telefono, un assassino che dice di tenerlo sotto tiro. Girato in tempo reale in sole due settimane, il film lancia l’attore irlandese nell’Olimpo di Hollywood. Nei panni del killer, Kiefer Sutherland. Per il ruolo, Farrell riceve una nomination agli MTV Movie Awards come miglior performance rivelazione "transatlantica".

Daredevil

Colin Farrell ha preso parte anche a “Daredevil”, film del 2003 tratto dall’omonima serie a fumetti Marvel con protagonista Ben Affleck e Jennifer Garner. L’attore veste i panni di Bullseye Lester, assassino spietato e psicopatico al soldo di Kingpin, nemico giurato di Devil. Nel film, la sorella Claudine ha una sorta di “cameo”, interpretando la voce di Heather Glenn al telefono.

S.W.A.T. Squadra speciale anticrimine

Lo stesso anno (2003), l’attore è protagonista di “S.W.A.T. Squadra anticrimine”, basato sull’omonima serie televisiva andata in onda negli anni ‘70. Accanto a Colin Farrell, anche Samuel L. Jackson. Con la partecipazione a un action movie, Farrell dimostra di essere un attore versatile e in grado di interpretare ruoli molto diversi tra loro.

Come ammazzare il capo... e vivere felici

Tre amici trentenni (interpretati da Jason Bateman, Charlie Day e Jason Sudeikis) condividono l’avversione per i rispettivi capi e decidono di volerli fare fuori. Il film, diretto da Seth Gordon, è una sorta di thriller demenziale in cui, tra un sempre bravo Kevin Spacey e una perfida Jennifer Aniston, emerge un Colin Farrell reso irriconoscibile dal trucco. L’attore interpreta Bobby Pellit, tossicomane ed egocentrico figlio di uno dei “capi”. Per la parte, riceve la candidatura per la miglior trasformazione su schermo agli MTV Movie Awards.

In Bruges - La coscienza dell’assassino

Nel 2008 Farrell è il protagonista di un film di Martin McDonagh che racconta le vicende di due sicari che, dopo un colpo andato male, vengono spediti dal loro capo nella tranquilla città belga di Bruges. Colin Farrell è uno dei due sicari (l’altro è Brendan Gleeson) e il capo è interpretato da Ralph Fiennes. Il film viene candidato agli Oscar per la sceneggiatura originale e l’attore irlandese riceve invece il Golden Globe come miglior attore protagonista.

The Lobster

Altri importanti riconoscimenti arrivano con la pellicola del 2017 “The Lobster”, diretta da Yorgos Lanthimos e ambientata in un futuro distopico. Accanto a Colin Farrell, l’attrice britannica Rachel Weisz. Oltre al premio della Giuria come miglior film al Festival di Cannes, il film è stato candidato agli Oscar per la sceneggiatura originale, mentre Colin Farrell ha ottenuto un’altra nomination ai Golden Globe come miglior attore.