Bruce Willis, le sue migliori interpretazioni

Bruce Willis
@Kikapress

Dopo oltre 25 anni di carriera, Bruce Willis continua a sorprendere al cinema. In questi giorni è uscito “Glass”, sequel e crossover di “Split” e “Unbreakable”

Tanti successi al botteghino, consensi da parte della critica e una carriera lunga oltre 25 anni. Bruce Willis, cresciuto nel New Jersey, ha debuttato come attore in una produzione universitaria di "Cat on a Hot Tin Roof" e poi ha scelto di partire per New York con il sogno di diventare attore. Dopo aver recitato in alcuni show televisivi come "Miami Vice" e "The Twilight Zone", Bruce Willis ha raggiunto il successo televisivo in "Moonlighting” durato cinque stagioni e che gli ha permesso di vincere un Emmy come miglior attore drammatico nel 1987. La notorietà presso il grande pubblico è arrivata interpretando John McClane nel film “Trappola di cristallo” (1988), primo capitolo della serie cinematografica “Die Hard”. Da lì in poi Bruce Willis è riuscito a divincolarsi tra ruoli drammatici, comici e tipici dell’action movie riuscendo sempre a convincere il pubblico. In questi giorni è al cinema con “Glass”, sequel e crossover di “Split” e “Unbreakable” per la regia di Night Shyamalan. La pellicola ci permette di dare uno sguardo alle migliori interpretazioni di Bruce Willis in tutta la sua lunga carriera.

  • La vita a modo mio
  • Pulp Fiction
  • Il sesto senso
  • Vietnam – Verità da dimenticare
  • Trappola di cristallo
  • L’esercito delle dodici scimmie
  • La vita a modo mio

Un dramma che racconta la storia di un anziano costretto a confrontarsi con gli errori commessi nella sua vita. Una divertente sceneggiatura con un cast impeccabile che comprende Paul Newman, Jessica Tandy, Melanie Griffith, Philip Seymour Hoffman, Pruitt Taylor Vince, e - come proprietario di una società di costruzioni - Bruce Willis. “Nobody's Fool”, questo il titolo originale, offre molto di più del semplice Paul Newman al suo meglio. Un film degno di attenzione dove Bruce Willis riesce a tenere testa a un mostro sacro come il protagonista.

Pulp Fiction

Dopo aver interpretato “Nobody’s Fool” con Paul Newman, Bruce Willis si è cimentato nella pellicola cult “Pulp Fiction”. Un ruolo complesso in un film rivoluzionario girato dal genio di Quentin Tarantino. Il film acclamato (ma anche molto controverso a causa della sua violenza) è stato il film più discusso del 1994 e ha guadagnato ben sette nomination all'Oscar. Nel film Bruce Willis interpreta Butch, un pugile prossimo al ritiro.

Il sesto senso

Ne “Il sesto senso” Bruce Willis interpreta uno psicologo infantile che aiuta un  bambino ossessionato dalla visione di fantasmi di persone decedute: l'uomo riesce a dargli fiducia ed a usare le sue visioni come un potere. Si tratta di uno dei film di maggior successo nella carriera dell’attore.

Vietnam - Verità da dimenticare

La prima performance drammatica sullo schermo come veterano del Vietnam affetto da disturbo da stress post-traumatico è valsa a Bruce Willis una nomination ai Golden Globes. All’epoca l’attore era noto per il suo lavoro comico ed è proprio con questa pellicola che per la prima volta mostra tutte le sue doti.

Trappola di Cristallo

Un film entrato nella storia del cinema e che ha generato numerosi sequel. “Trappola di Cristallo” (Die Hard) ha aperto le porte della celebrità a Bruce Willis. Si tratta del primo capitolo di una serie dedicata alle avventure del poliziotto newyorkese John McClane, interpretato proprio dall’attore americano.

L’esercito delle dodici scimmie

Nel film post-apocalittico magistrale del regista visionario Terry Gilliam, Bruce Willis interpreta il detenuto James Cole, inviato nel passato per indagare sulle cause che hanno portato all’estinzione del 99% dell’umanità. In cambio riceve la promessa della grazia. Tutti i sopravvissuti sono costretti a vivere nel sottosuolo per sfuggire al contagio di un virus letale. Per questo film Brad Pitt ha ottenuto una nomination all'Oscar, ma per la critica Bruce Willis è allo stesso livello del suo collega e mette in scena una delle sue migliori interpretazioni.