I Simpson festeggiano 30 anni: 10 cose da sapere sulla famiglia di Springfield

Spettacolo

Stefania Bernardini

simpsons-WEBPHOTO_PRG_000414_01

Il primo episodio della sitcom andò in onda il 17 dicembre del 1989 con il titolo “Un Natale da cani”. Negli anni la serie è diventata tra i 30 show più visti, ma ci sono vari dettagli che molti fan non conoscono

Il 17 dicembre 1989 andò in onda su Fox la prima puntata dei “The Simpsons”, serie tv animata tra le più amate dell’ultimo secolo. Iniziato come una serie di corti animati nel 1987, fino al debutto in prima serata due anni dopo, in trent'anni è diventato tra gli show più visti degli anni ’90. Ma sono tante le curiosità che ruotano attorno alla famiglia più gialla degli Stati Uniti, composta da Homer, marito amante dell'alcol e irresponsabile, il figlio ribelle Bart, la secondogenita secchiona Lisa, la moglie Marge e la piccola Maggie.

Perché sono di colore giallo

I Simpson sono stati creati di colore giallo per essere facilmente riconoscibili mentre si fa zapping tra i canali. Inoltre, nel corso della serie, il personaggio di Smithers, il segretario speciale del Signor Burns, ha cambiato colore. Aveva tonalità afroamericana, ma dopo pochi episodi è diventato giallo come gli altri.

Da dove arriva l'esclamazione “D’oh” di Homer

La tipica esclamazione di Homer Simpson è frutto di un’improvvisazione del doppiatore Dan Castellaneta. Durante una sessione di registrazione si era trovato sul copione un suono definito “annoyed grunt”, ossia un borbottio, un verso infastidito, e aveva pensato di ispirarsi all’esclamazione che usava l’attore scozzese James Finlayson, spalla di Stanlio e Ollio (Laurel e Hardy) nei film che guardava da bambino.

“The Simpsons” da record

I Simpson sono la serie più longeva tra quelle andate in onda in televisione in prima serata e anche quella con più guest star. Sono più di 600 tra cui Michael Jackson, Meryl Streep e Liz Taylor, che inoltre ha dato voce a Maggie quando questa ha pronunciato la sua prima parola.

Qual è l’episodio più visto di sempre

Andato in onda l’11 ottobre 1990, l’episodio “Bart rischia grosso” è quello più visto di sempre con uno share negli Stati Uniti di 33.600.000 spettatori. La stagione con il maggior numero di spettatori è invece la dodicesima, con un pubblico di 14,7 milioni di persone. Della dodicesima stagione fa parte l’episodio “Homr” vincitore di un Emmy Award.

La pettinatura di Marge

Una chioma blu altissima è la pettinatura caratteristica di Marge Simpson. Molto diversa da quelle tipiche di fine anni ’80, sarebbe stata realizzata perché nasconderebbe delle orecchie da coniglio.

La città di Springfield

Mistero anche sulla corretta localizzazione della cittadina di Springfield, nella quale vivono i personaggi della serie. In molti episodi e nel lungometraggio dei Simpson si danno indicazioni geografiche che volutamente variano di volta in volta. Il nome è stato scelto perché comune a diverse località americane, così molti spettatori avrebbero potuto scegliere quella che preferivano. Recentemente il creatore della serie Matt Groening ha anche rivelato di essere nato a Springfield in Oregon e sarebbe proprio questa anche la città di nascita di Homer.

Cosa voul dire il prezzo di Maggie nella sigla 

Nella sigla della serie si vede la piccola Maggie che per errore viene prezzata al supermercato. Il prezzo che compare nel lettore è di circa 847 dollari che, secondo le stime del 1989, era la spesa media mensile per crescere un bambino.

Perchè Marge si chiama così

Un’altra similitudine tra le origini del creatore della serie e i personaggi dei Simpson è nel nome della madre di Groening. La donna si chiama Margareth (Marge) Wiggum, che è il cognome del commissario Winchester nella versione originale, e sposò Homer Groening.

La versione araba dei Simpson

Esiste anche una versione araba dei Simpson. Nella serie mediorientale il personaggio di Homer cambia nome in Omar Shamshoon, invece della birra Duff beve bibite gassate e mangia salsiccie egiziane fatte di manzo. Tagliate anche tutte le scene nel bar di Moe.

Il numero della taverna di Boe

Bersaglio preferito degli scherzi telefonici di Bart, nel numero di telefono della taverna di Boe è nascosto un simpatico dettaglio. Digitando le cifre 764-84377 su un vecchio telefono esce fuori la parola “Smithers”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.