Bruce Springsteen e Ellen DeGeneres si uniscono alla raccolta fondi Stand Up for Ukraine

Spettacolo
©Getty

Bruce Springsteen ed Ellen DeGeneres sono alcuni degli ultimi artisti che si sono uniti alla raccolta fondi lanciata sui social Stand up for Ukraine

Sono numerosi gli artisti e personaggi pubblici di tutto il mondo, che nelle ultime settimane si sono pronunciati a supporto dell’Ucraina e che, concretamente, hanno deciso di unirsi alla raccolta fondi social Stand Up for Ukraine. Lanciata dal presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen e dal primo ministro canadese Trudeau, la campagna è coordinata da Global Citizen e ha l’obiettivo di soddisfare le esigenze degli sfollati interni e dei rifugiati.

Bruce Springsteen ed Ellen DeGeneres per l’Ucraina

approfondimento

Ucraina, Zelensky ringrazia Mila Kunis e Ashton Kutcher in videocall

Da quando la raccolta fondi Stand up for Ukraine è stata lanciata sui social, tanti sono stati gli artisti e i personaggi pubblici di Hollywood, ma non solo, ad essersi uniti a supporto del popolo ucraino e dei rifugiati. La conduttrice Ellen DeGeneres è solo l’ultima in ordine di tempo ad aver annunciato la partecipazione alla causa. Lo ha fatto lei stessa, postando su Twitter: “I rifugiati in Ucraina e nel mondo hanno bisogno del nostro aiuto. Unisciti a noi” ha scritto la presentatrice americana invitando i suoi follower a prendere parte ad un vero e proprio social media rally che avrà inizio l’8 aprile per sostenere l’evento culmine di sabato 9 aprile a Varsavia. Appello che qualche giorno prima è stato condiviso dal Boss Bruce Springsteen tramite un tweet “perché tutti meritano condizioni di vita sicure e umane”.

Gli artisti uniti per l’Ucraina

approfondimento

Leonardo DiCaprio dona 10 milioni di dollari all’esercito dell'Ucraina

The Boss e la presentatrice americana non sono certamente gli unici artisti ad aver dichiarato il loro aperto supporto alla popolazione ucraina. Chris Rock, Billie Eilish, Madonna, Hugh Jackman ed Elton John sono tra i tanti nomi di spicco che in precedenza avevano annunciato la partecipazione alla campagna social Stand Up for Ukraine, pronti a partecipare al raduno finale del 9 aprile. Ancora prima, la star di Tomb Raider Angelina Jolie aveva parlato delle sofferenze del popolo ucraino e mostrato il suo supporto su Instagram: “Senza la fine della guerra, i bambini pagheranno il prezzo più alto: traumi, infanzie perdute e vite distrutte” aveva scritto. Sono però Ashton Kutcher e Mila Kunis a lanciare una delle iniziative più significative, donando 3 milioni di dollari e raccogliendone oltre 30. Allo stesso modo hanno agito Blake Lively e Ryan Reynolds, altra coppia di Hollywood che si è impegnata a versare 1 milione di dollari per sostenere la popolazione in fuga dalla guerra. Per non parlare di Leonardo DiCaprio, che ha donato oltre 10 milioni di dollari a supporto delle forze armate ucraine.

Stand Up for Ukraine, la raccolta fondi e l’evento del 9 aprile

Stand Up for Ukraine è una campagna social lanciata dal presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen e dal primo ministro canadese Justin Trudeau, in collaborazione con l’organizzazione Global Citizen. Con l’obiettivo di mobilitare governi, artisti, aziende e privati per sostenere e supportare la popolazione Ucraina e i rifugiati interni ed esterni al Paese, la campagna prevede un social rally di supporto che avrà inizio l’8 aprile in vista dell’evento di promessa di sabato 9 aprile. L’evento si terrà a Varsavia e vedrà la partecipazione della presidente Von der Leyen, del primo ministro canadese Trudeau e di Andrzej Duda, presidente della Polonia. Durante il rally social, artisti, cantanti e personaggi pubblici potranno condividere il loro supporto alla causa, attraverso un personale contributo, un messaggio o una performance condivisa sui canali social.

Spettacolo: Per te