Elio e le Storie Tese a Miriam Leone bullizzata per le sopracciglia, il commento è virale

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

Il cantante del celebre gruppo milanese è stato citato dall'attrice durante l'intervista in cui racconta di essere stata vittima di bullismo per via delle sue sopracciglia (che secondo i suoi compagni del liceo la facevano assomigliare appunto ad Elio). Così l'artista è entrato a gamba tesa nel dibattito. Stemperando come suo solito i toni e regalando a tutti quanti una risata

Il cantante del gruppo Elio e le Storie Tese non storce il naso scoprendo di essere stato coinvolto nel dibattito virale delle ultime ore sui social network. E soprattutto non storce il sopracciglio: il leader della band milanese, celebre con il nome d'arte di Elio ma al secolo Stefano Belisari, è intervenuto a gamba tesa sulla questione relativa alle sopracciglia di Miriam Leone.

L'attrice ha rivelato in una recente intervista rilasciata al Corriere della Sera che, ai tempi della scuola, era vittima di bullismo per via del particolare delle sue sopracciglia folte.

“Al liceo mi dicevano che era uguale a Elio delle Storie Tese”, ha affermato l'attrice, conduttrice televisiva ed ex modella siciliana.

E la risposta esilarante di Elio non si è fatta attendere: con i suoi tipici toni leggeri e ironici, ha voluto stemperare la questione. Una questione molto importante e delicatissima, dedicata al bullismo, che è stata edulcorata dal mitico musicista che se ne è uscito con un intervento diventato immediatamente virale.

Sui profili social della band Elio delle Storie Tese è apparso il post con una foto che mostra il primo piano dell'attrice corredata dalla didascalia: "E cosa dovremmo dire noi, che venivamo chiamati ‘i Miriam’?”

E alla fine del commento, si legge: "Nuovo gruppo The Sopracciglis" con l'aggiunta dell’hashtag #tantolove.


I like al post pubblicato dal gruppo si stanno moltiplicando come i pani e i pesci.

Potete vedere i post di Elio delle Storie Tese dedicato a Miriam Leone in fondo a questo articolo.

Le sopracciglia di Miriam Leone

approfondimento

Bullismo, non solo Miriam Leone: tante le storie raccontate

La confessione fatta da Miriam Leone relativa al fatto di essere stata derisa in passato per via delle sue sopracciglia (che oggi sono le più richieste in tutto il mondo, alla faccia dei suoi compagni di liceo che la schernivano) suona meno grave di quello che è soltanto a posteriori.

Il fatto che Miriam Leone sia considerata da molti la più bella Miss Italia della storia del concorso di bellezza, infatti, edulcora in parte questo aneddoto.

Tuttavia ai tempi delle scuole superiori, quando Miriam Leone era ancora lontana dal diventare la diva che è oggi, l'atto di bullismo non era certo leggero.


"Oggi è divertente perché ho un’età. Ma perché me la dovrei prendere se sui social mi insulta, per dire, Giuseppino 88? La felicità nel criticare il prossimo sono chiacchiere da bar che valgono zero. Le cose cambiano nei giovanissimi, vedo un’accettazione importante della diversità. Ci ho messo una vita ad accettare la mia faccia, non sono mai stata contenta del mio aspetto“, queste le parole di Miriam Leone.

Tante celeb vittime di bullismo

approfondimento

Noemi a Le Iene: "Bullismo per il mio peso, ora perché sono dimagrita"

Da notare come siano tantissime le celebrità che sono state loro malgrado interessate dal bullismo in età scolastica e anche dopo.

 

La lista di star che hanno rivelato di essere stata bullizzate prima, durante e dopo l'inizio della propria carriera è purtroppo chilometrica.
Da Madonna, presa in giro per la sua peluria tanto da essere definita dalle lingue perfide come “mostro peloso”, fino a Tom Cruise deriso per via di un problema di dislessia, le stelle toccata dai bulli sono parecchie.

 

C'è Kate Winslet dileggiata per il suo peso, Rosario Dawson derisa da ragazzina per un seno non particolarmente prosperoso, viceversa Rihanna e Katy Perry entrate nel mirino dei bulli per un decolletè abbondante…

 

L'attore Henry Cavill era tormentato dai compagni, che lo chiamavano “Fat Cavill”, mentre la cantante canadese Avril Lavigne veniva definita "Vampire Lady" per i suoi canini appuntiti.

Anche Kate Middleton non è stata risparmiata da atti di bullismo a scuola, anzi: la futura regina è stata costretta addirittura cambiare istituto per colpa di un gruppetto di bulli. E rimanendo in tema famiglia reale inglese, pure il principe Henry veniva preso in giro. Il motivo? Il colore dei suoi capelli.

 

Se per alcune star, seconda le loro stesse ammissioni, il bullismo subito è stato una sorta di trampolino di lancio per riscattarsi con una carriera invidiabile (come ha affermato Rihanna, per esempio), per altre invece è stato solo l'inizio di un incubo. Demi Lovato sostiene che sia stato il bullismo subito da giovane l'origine dei suoi disturbi alimentari e del suo autolesionismo. La cantante è stata tormentata dai bulli al punto di decidere di essere istruita a casa, scelta intrapresa anche da Ryan Gosling.

 

Molti attori hanno dichiarato che uno dei motivi per cui sono stati bullizzati è stato l'amore nei confronti della recitazione. Robert Pattinson ha rivelato di essere stato picchiato dai bulli per via del suo interesse attoriale. Lo stesso è accaduto al suo collega di "Twilight", Taylor Lautner, e a Christian Bale.

 

Di seguito vi mostriamo il post pubblicato sui profili ufficiali dei social della band Elio e le Storie Tese:

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.