Black Widow, la Johansson fa causa alla Disney. La replica: "Accusa triste e desolante"

Spettacolo

L'attrice - protagonista della storia basata sul personaggio di Natasha Romanoff - sostiene che secondo quanto stabilito con la casa di produzione Marvel Entertainment la pellicola sarebbe dovuta uscire come esclusiva nelle sale cinematografiche, Inoltre il suo compenso sarebbe stato stabilito anche in base al successo al botteghino. La replica della Disney: "accusa triste e desolante"

Scarlett Johansson fa causa alla Disney per l’uscita in streaming del film “Black Widow”. Secondo l'attrice, l'accordo con la casa di produzione Marvel Entertainment stabiliva che la pellicola sarebbe dovuta uscire come esclusiva delle sale cinematografiche. Inoltre, dato che il suo compenso sarebbe stato determinato anche in base al successo al botteghino, l’uscita sulle piattaforme streaming sarebbe dovuta avvenire solo in un secondo momento, così da non influire sugli incassi delle proiezioni.

Violato il contratto con la Marvel

approfondimento

Black Widow, il cast del film con Scarlett Johansson. FOTO

L'attrice protagonista del film basato sul personaggio di Natasha Romanoff dei fumetti Marvel Comics spiega che il suo contratto è stato violato con l'uscita in contemporanea sia nelle sale cinematografiche sia su piattaforma streaming Disney+. Secondo Johansson, la Disney avrebbe violato senza giustificazione l'accordo con la Marvel impedendo all'attrice di usufruire di tutti i benefici del contratto.

Un precedente per il mondo dell'intrattenimento

approfondimento

Black Widow, Tom Holland esprime il suo giudizio sul film

Si tratta di una causa che potrebbe costituire un precedente per il mondo dell'intrattenimento. Infatti molte aziende stanno dando la precedenza ai loro servizi streaming in modo per spingerne la crescita. Ma questa strategia può avere forti impatti finanziari su attori e produttori, che potrebbero essere danneggiati dalla crescita dello streaming. Oltre che naturalmente su tutta la filiera della distribuzione dei film nelle sale cinematografiche.

La replica della Disney

A stretto giro arriva anche la replica della Disney che definisce la causa intentata dalla Johansson come una "accusa triste e desolante". La Disney ha inoltre sottolineato che l'azione legale non ha valore ed è insensibile agli effetti orribili della pandemia a livello globale. Ha anche aggiunto che l'uscita del film su Disney+ ha contribuito ad accrescere i guadagni per l'attrice oltre ai 20 milioni che ha già ricevuto.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.