Angelina Jolie coperta di api contro il rischio estinzione per National Geographic

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

Instagram/natgeo

In occasione della giornata mondiale delle api (che si celebra ogni annoi il 20 maggio), l'attrice premio Oscar si è prestata come testimonial di una campagna di sensibilizzazione circa il rischio di estinzione di questi importantissimi insetti, di vitale importanza per il nostro ecosistema. La star parteciperà anche all'iniziativa dell'Unesco per imparare a diventare apicoltrice

Angelina Jolie si batte per una nuova causa molto importante, quella relativa al rischio di estinzione delle api.

In occasione della giornata mondiale delle api (che si celebra ogni anno il 20 maggio), l'attrice premio Oscar ha posato per il National Geographic totalmente ricoperta di api (vive, chiaramente), presenti in grande quantità sia sul corpo sia sul volto.

Il motivo? Sensibilizzare l'opinione pubblica circa il rischio di estinzione di questi insetti, importantissimi per il nostro ecosistema. Anzi: di vitale importanza.

Ambasciatrice presso l'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati, Angelina Jolie è sempre molto impegnata socialmente. Anche l'impegno di tipo ambientale di questa campagna a sostegno delle api si rivela intriso di impegno pure sociale.

"So che sembra che ora io stia lavorando con le api ma per me le api, l'impollinazione, il rispetto dell'ambiente, sono tutti connessi al sostentamento delle donne e agli sfollamenti per i cambiamenti climatici", ha dichiarato la star.

L'attrice e la campagna contro l'estinzione delle api

approfondimento

Api, tutti i film e i documentari su questi preziosi insetti

"Stiamo perdendo le api e alcune specie sono estinte o si estingueranno e questo è il modo per proteggerle...", ha dichiarato Angelina Jolie.

Lo scatto e il video che la ritraggono ricoperta di api sono stati postati sui canali social ufficiali del National Geographic.

L'attrice ha reso nota anche la sua volontà di partecipare all'iniziativa proposta dall'Unesco, seguendo un corso per imparare a diventare apicoltrice.

Sempre con l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura, assieme al marchio Guerlain, Angelina Jolie sta lavorando a un'iniziativa intitolata "Women for Bees" (le donne per le api).

Un progetto importante grazie al quale verranno costruiti 2500 alveari da rifornire con 125 milioni di api entro il 2025.

Proprio per promuovere questa iniziativa, in collaborazione con National Geographic, l'attrice ha voluto posare in uno scatto e in un video in cui il suo corpo e il suo viso sono coperti di api.

La citazione alla celebre opera di Richard Avedon, quel ritratto fotografico risalente al 1981 che immortala l'apicoltore Ronald Fisher ricoperto di api, è chiara. Viene anche espressamente dichiarato nella didascalia che accompagna lo scatto di Angelina Jolie.

A presenziare e curare l'operazione artistica e documentaristica di cui Jolie è protagonista sono stati apicoltori professionisti e la questione della sicurezza è stata fondamentale.

Le api utilizzate, fanno sapere nella didascalia a corredo dei contenuti, sono italiane. Anche per questo scatto (che entrerà anch'esso nella storia, come il precedente di Avedon) è stato coinvolto Konrad Bouffard, un esperto apicoltore che ha contattato l'entomologo che quarant'anni fa formulò uno speciale ferormone per la foto di Richard Avedon. Anche in questa occasione, è stato impiegato quello stesso ferormone per calmare le api e aumentare così il livello di sicurezza del set. E di Angelina Jolie, chiaramente.

 

 

 

Spettacolo: Per te