Britney Spears finalmente parlerà della tutela del padre in tribunale

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

©Getty

La cantante ha ritrovato la voce nella battaglia legale che da tempo la vede contro il padre. Nel corso di un'udienza procedurale, il suo avvocato avrebbe informato il giudice che la star "intende parlare di persona davanti alla corte"

Britney Spears finalmente dirà la sua: nella lunga ed estenuante battaglia legale che da tempo la vede opporsi al padre, pare che sia giunta l'ora per lei di fare ascoltare la sua voce.
Quella ugola che tutti noi conosciamo, infatti, non le aveva mai "cantate" al padre in prima persona ma, nel corso di un'udienza procedurale, l'avvocato di Britney avrebbe informato il giudice circa l'intenzione della sua assistita di parlare di fronte alla corte.

Samuel Ingham, il legale della star, ha detto alla giudice Brenda Penny che la cantante "intende parlare di persona davanti alla corte", senza tuttavia specificare cosa voglia dire.
L'avvocato ha soltanto fatto sapere che la celeb parlerà all'udienza fissata per il 23 giugno, trattando di questioni inerenti la tutela che Jamie Spears, il padre, esercita da anni su di lei.


Tutto ebbe inizio nel 2008, quando un crollo psicologico di Britney portò alla decisione del tribunale di rendere il padre Jamie suo tutore legale, colui che si occupa sia del suo patrimonio a più zeri sia della sua carriera.
Pare inoltre che per questo compito di esercitare la tutela legale della famosa figlia a lui spetti un compenso di circa 130mila annuali...

Questa tutela viene chiamata in California con il termine legale di conservatorship e solitamente viene applicata nei casi di disturbi mentali o di soggetti anziani.

Britney Spears contro la tutela del padre

approfondimento

Britney Spears, dalla conservatorship del padre al Free Britney. FOTO

Britney Spears per molto tempo non ha mai contestato il potere che suo padre esercitava ma l'anno scorso le cose sono cambiate quando il suo legale affermò in aula che la sua assistita non era affatto d'accordo circa questa tutela. Aggiungendo che non avrebbe più cantato in pubblico proprio a causa della conservatorship.


Ciò che il padre aveva ribattuto allora riguarda il presunto aumento del patrimonio della figlia grazie alle sue scelte finanziarie che lui definisce più che oculate, quelle per cui - a detta di Jamie Spears - i conti in rosso di circa un decennio fa si sarebbero trasformati nei ben 60 milioni attuali, secondo l'ultima valutazione fatta da Forbes.

Il movimento #FreeBritney

approfondimento

Framing Britney Spears: il trailer del documentario sulla popstar

Alla battaglia legale è stata poi affiancata una battaglia sociale e social: con l'urlo e l'hashtag di #FreeBritney, tanti fan sono scesi in piazza a manifestare e hanno popolato le proprie bacheche dei social network di post ad hoc.
Anche molte celebrità del calibro di Cher, Miley Cyrus e Paris Hilton si sono schierate dalla parte della collega e pure l'organizzazione American Civil Liberties Union si è mobilitata, manifestando poche ore fa di fronte alla Courthouse di Los Angeles.

Ciò che gli avvocati difensori di Britney Spears vogliono ottenere è l'annullamento della tutela legale del padre poiché l'esaurimento nervoso della popstar sarebbe ormai stato risolto. La sua carriera è nuovamente decollata e vede il suo nuovo singolo Womanizer in testa alle classifiche.
Oltre ad aver tenuto tour mondiali e show che hanno registrato il sold out in pochissimo tempo, come per esempio quello di Las Vegas, la cantante ha partecipato anche alla serie televisiva How I Met Your Mother e ha ricoperto il ruolo di giudice dell'edizione statunitense del talent show X Factor, tra le altre cose.

Il documentario Framing Britney Spears

approfondimento

In arrivo un nuovo documentario su Britney Spears


Ad accendere i riflettori sulla questione della tutela di papà Jamie è stato anche il documentario realizzato dal New York Times, Framing Britney Spears.

Uscito su FX e Hulu all'inizio del 2021, racconta passo dopo passo la carriera di questa celebrità, dall'esordio quando era giovanissima fino al boom del successo per poi arrivare ad analizzare il crollo psicologico di cui è stata vittima nel 2008.

Diretto da Samantha Stark, Framing Britney Spears si focalizza proprio sui tentativi recenti della cantante di liberarsi una volta per tutte dalle "briglie" del padre.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.