Emily Ratajkowski in copertina per GQ fotografata dal marito

Spettacolo
Immagine tratta dal profilo Instagram @emrata

Per il numero di giugno di GQ UK, Emily Ratajkowski ha posato nella sua villa newyorchese e ha parlato dei suoi personali eroi

«Il modo in cui utilizzo la mia immagine e in cui guadagno dalla mia figura di modella è dettato dallo spirito di sopravvivenza, piuttosto che dalla volontà di rappresentare chi sono veramente»: queste le parole di Emily Ratajkowski, intervistata per l’edizione britannica di GQ.

Sebbene quasi “rinneghi” l’immagine sexy che tutti di lei conoscono, che Emily Ratajkowski sia sensuale è innegabile. E la sua ultima copertina, scattata proprio per GQ dal marito, lo dimostra.

Emily Ratajkowski, la cover per GQ

Protagonista del numero di giugno di GQ, Emily Ratajkowski - per la copertina della rivista - si è fatta fotografare… dal marito!

In isolamento nella sua casa newyorchese (nel quartiere di Tribeca), col resto della famiglia confinato in California, la modella ha posato per la rivista indossando solamente una t-shirt. Una maglietta bianca, con stampata la foto del senatore Bernie Sanders e la scritta “Rage Against The Machine”, indossata sopra un paio di slip neri.

L’edizione di giugno di GQ è dedicata agli eroi britannici, e l’attrice e attivista ha parlato di cosa fa - secondo lei - di una persona un eroe. Ha poi parlato di chi la sta ispirando durante questa pandemia globale, di chi la sta invitando a tenere duro. «L'eroe è qualcuno che si scontra con i sistemi di potere e combatte lo status quo anche quando è difficile o scomodo», ha detto Emily. «Culturalmente siamo subito pronti a celebrare o a congratularci con una celebrità che usa i suoi mezzi per fare del bene, e questo è bello, ma spesso trascuriamo persone incredibili che fanno un lavoro straordinario per la loro comunità e per il mondo in generale».

La sua personale eroina? April Grayson, una donna impegnata a dare voce alle ragazze in prigione, che da sempre si batte contro la carcerazione di massa in California.

La quarantena di Emily con il marito

Il suo isolamento Emily Ratajkowski lo sta trascorrendo col marito Sebastian Bear-McClard, produttore cinematografico. «È interessante essere sposati durante la quarantena. Credo che molte persone finiranno per divorziare, ma io e mio marito abbiamo un ottimo rapporto. E penso di aver capito molte cose di me stessa, grazie al matrimonio».

«I numeri aumentano ogni giorno e conosco due persone che sono risultate positive, ma fortunatamente non mi sento colpita in prima persona. È più che altro una sensazione d’ansia, perché non si sa per quanto tempo l’isolamento proseguirà e quale sia davvero la sua gravità», ha commentato. Per poi raccontare come il Coronavirus (AGGIORNAMENTI – LO SPECIALE – LA MAPPA) stia impattando sul suo fashion brand, Inamorata. Un progetto di cui è davvero orgogliosa, e che sta cercando di mandare avanti anche ora che i negozi sono chiusi e la maggior parte delle fabbriche ha sospeso la sua produzione.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24