Sanremo 2020, Junior Cally: "Sto dalla parte di Gessica Notaro"

Spettacolo

"Bisogna separare fiction e realtà. Il linguaggio rap fa fatica ad essere capito o non vuole essere capito" ha detto il rapper

"Sono dalla parte di Gessica, e deve essere chiaro che io sono totalmente contrario a ogni tipo di violenza, compresa quella sulle donne". Junior Cally risponde a Gessica Notaro che aveva attaccato il cantante dicendo che "entrambi indossiamo una maschera. Ma lui la usa per fare show e idolatrare la violenza, io per per rimediare ai danni della violenza subita". Junior Cally ha spiegato che "bisogna separare fiction e realtà. Il linguaggio rap fa fatica ad essere capito o non vuole essere capito".  Il rapper, in gara con "No Grazie" (LEGGI IL TESTO DELLA CANZONE) è al centro delle polemiche da qualche mese per alcuni testi del suo repertorio considerati sessisti, misogini e violenti. “La linea di confine tra limite e censura è sottile” ha concluso il rapper. Il testo di ‘No grazie’ ha vari riferimenti all’attualità e ad alcuni esponenti della politica.

"Sono contro ogni violenza"

"Per quanto riguarda quel brano non so se questo linguaggio si faccia fatica a capirlo o non lo si voglia capire: se ascoltiamo 'Strega', nella seconda frase emerge il chiaro elogio alla non violenza. Mia madre, ex maestra elementare, hacapito appieno tutti gli artisti rap, dobbiamo capire se questo genere non si riesce a capirlo o non vuol essere capito". E a proposito proprio della maschera che indossava in scena in un recente passato e che ora ha messo da parte, il cantante romano dice "a inizio gennaio avevamo deciso una certa strategia, poi viste le polemiche abbiamo voluto lasciare spazio alla musica mettendoci la faccia". Junior Cally si dice "felice di aver cantato, motivo principale per cui sono qui". (SPECIALE SANREMO)

"Non mi interessa la classifica"

La giuria demoscopica di Sanremo ha relegato il suo brano all'ultimo posto della classifica dei 24 campioni al termine delle prime due serate del Festival, "ma non guardo la classifica. Sono contento dei giudizi della stampa, dei voti in pagella. Se li avessi portati a mia madre sulla pagella scolastica, sarebbe stata felice". Comunque non ritiene di essere stato penalizzato nè dall'ora tarda nè dalle polemiche, "nella prima parte della canzone l'emozione era tanta e forse quello può aver inciso sulla mia esibizione. La classifica non la guardo e non la commento, poi si vedrà".

Notaro: "Ho dovuto prendere posizione"

"Ho un ruolo in questa societa' e ho dovuto prendere una posizione e l'ho fatto, penso nella maniera piu' corretta possibile". Così Gessica Notaro, dopo l'attacco di ieri a Junior Cally nella conferenza stampa. "Non è la sua partecipazione che mi ha dato fastidio, assolutamente, perchè lui non ha portato quella canzone lì", ha detto Notaro facendo riferimento al brano 'Streghe', che ha scatenato le critiche alla vigilia del festival. "Semplicemente ho dovuto prendere una posizione perchè se ne è parlato tanto", ha aggiunto. La showgirl riminese vittima di un'aggressione con l'acido da parte dell'ex nel 2017, dopo aver cantato all'Ariston con Antonio Maggio ha raccontato il "privilegio di portare un messaggio così grande su quel palco. Siamo contenti che sia stato recepito nel migliore dei modi".

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24