Accordo tra Woody Allen e Amazon: stop alla causa intentata dal regista contro la società

Spettacolo

Allen aveva accusato la società di aver interrotto il contratto per quattro dei suoi film e la distribuzione di 'A Rainy Day in New York'. La decisione di Amazon era arrivata per via delle accuse di molestie mosse al regista dalla figlia adottiva

Woody Allen e Amazon hanno raggiunto un accordo per porre fine alla causa da 68 milioni di dollari che il regista aveva intentato contro la società. Allen aveva accusato Amazon di aver interrotto il contratto per la produzione di quattro dei suoi film e la distribuzione di una pellicola che aveva già concluso, cioè 'A Rainy Day in New York'.

Amazon contro Allen dopo le accuse di molestie

I termini dell'accordo fra le parti non sono noti. Alla base della decisione presa da Amazon contro Allen, c’erano i commenti indelicati del regista sul movimento #Metoo e le accuse - mai provate in tribunale e sempre negate dallo stesso Allen - di aver molestato la figlia adottiva Dylan nel 1992.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.