Esplosione sul set di James Bond, ferito un membro della troupe

Spettacolo

I produttori l'hanno definita un'operazione "controllata", ma lo scoppio ha colpito una persona del gruppo al lavoro sul set di Bond 25, il nuovo film sulle avventure dell'agente segreto

Nuovi tormenti per i produttori di Bond 25. Dopo l'infortunio alla caviglia di Daniel Craig, un'esplosione ha ferito un membro della troupe, al lavoro sul film. Danneggiata anche parte del set.

“Un'esplosione controllata”

Come riferito dal Guardian, secondo i produttori l'incidente sarebbe avvenuto in seguito a una "esplosione controllata". Tre scoppi sarebbero stati causati da una prova con una palla di fuoco, danneggiando il tetto e alcuni pannelli dei Pinewood Studios, a Hollywood. L'uomo rimasto ferito dall'esplosione si trovava sulle scale, fuori dagli studi. Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato colpito da frammenti del set danneggiato. Con un post su Twitter, la produzione di Bond 25 ha rassicurato i fan: solo ferite lievi per il membro della troupe.

Un set sfortunato

Sul set di Bond 25 questo è già il secondo incidente. Infatti, alla fine di maggio  Daniel Craig  era stato costretto a subire un intervento chirurgico alla caviglia dopo un infortunio durante le riprese. L'attore era scivolato durante le riprese di una scena d'azione. Per riprendersi dall'operazione, gli è stato prescritto uno stop di due settimane. Sul fronte tecnico, le notizie non sono migliori; la sceneggiatura sta subendo continui cambiamenti dopo l'abbandono del regista Danny Boyle, sostituito da Cary Fukunaga. Nonostante tutto, la produzione non si arresta e conferma l'uscita del film, prevista per l'8 aprile 2020.

Spettacolo: Per te