È morto Frank Adonis, Scorsese lo aveva diretto in Toro scatenato e Quei bravi ragazzi

Spettacolo

Aveva 83 anni e si è spento nella notte tra mercoledì e giovedì a Las Vegas per complicazioni al fegato. Nella sua carriera a Hollywood ha interpretato spesso ruoli di gangster. È comparso, tra l’altro, in “Toro scatenato” nel 1980 e “Quei bravi ragazzi” nel 1990

Frank Adonis, l’attore statunitense amato dal regista Martin Scorsese, è morto nella notte tra mercoledì e giovedì a Las Vegas per complicazioni al fegato. Aveva 83 anni. Scorsese lo ha diretto in film cult come “Toro scatenato” nel 1980 e “Quei bravi ragazzi” nel 1990. L'annuncio della scomparsa è stato dato dalla moglie dell’attore, Denise.

Nato a New York nel 1935

Frank Adonis, all’anagrafe Frank Testaverde Scioscia, era nato a New York il 27 ottobre 1935. Nella sua carriera a Hollywood ha interpretato spesso ruoli di gangster. Come attore ha esordito nel film “Il braccio violento della legge” (1971) di William Friedkin. Sono seguiti “Lucky Luciano” (1973), diretto da Francesco Rosi, e “Crazy Joe” (1974), con la regia di Steven Knight.

Interprete amato da Scorsese, che l’ha scelto per film cult

Scorsese lo ha poi scelto per il ruolo di uno dei protagonisti principali di "Toro scatenato" (1980), interpretato da Robert De Niro. Il regista gli ha affidato più tardi il ruolo di Anthony Stabile in “Quei bravi ragazzi” (1990). Sempre Scorsese lo ha diretto in "Casinò" (1995). Tra le altre pellicole in cui Frank Adonis è comparso figurano "Wall Street" (1987), con la regia di Oliver Stone (1987), “Una vita al massimo" (1993) e "Ace Ventura - L'acchiappanimali" (1994). Il regista Albel Ferrara lo ha diretto in due pellicole: "King of New York" (1990) e "Il cattivo tenente" (1992). È comparso anche in "Il giurato" (1996) di Brian Gibson e "Ghost Dog - Il codice del samurai" (1999) di Jim Jarmusch (1999). In tv è apparso nelle serie "Law & Order - I due volti della giustizia" e "I Soprano".

Spettacolo: Per te