All'asta il nastro con il primo brano cantato da David Bowie

Spettacolo
GettyImages-david_bowie

La cassetta, ritrovata dopo 30 anni in un garage, contiene un brano intitolato "I Never Dreamed", cantato da Bowie nel 1963. Fu inciso insieme alla sua prima band i "Konrads" per un provino con la Decca Records

Andrà all'asta il prossimo settembre la prima demo incisa da David Bowie. Il pezzo storico per gli amanti del duca bianco, sarà battuto da Omega Auctions a Newton-le-Willows, nella contea inglese del Merseyside; secondo gli esperti potrebbe raggiungere le 10mila sterline (circa 11.200 euro).

La scoperta dopo trent'anni

Il nastro, inciso nel 1963, è stato scoperto trent'anni dopo da David Hadfield, batterista della band "The Konrads", dove Bowie, al secolo David Jones, era entrato nel ruolo di sassofonista. Hadfield, che del gruppo era anche manager, ha raccontato di aver fatto l'incredibile scoperta durante un trasloco negli anni Novanta, quando ha scoperto il nastro conservato nel proprio garage all'interno di un cestino per il pane che un tempo apparteneva a suo nonno. Dentro la scatola c'era la vecchia registrazione, la prima finora nota di Bowie, che al tempo 16enne venne scelto dal gruppo per cantare il brano "I Never Dreamed" per un provino con la casa di produzione Decca. Un tentativo che finì male. Di lì a poco Bowie lasciò la band per diventare, solo sei anni più tardi, l'autore di Space Oddity.

Il primo demo cantato di Bowie

Come ricordato da Hadfield, al tempo la richiesta di incidere una demo in modo da poter tentare il provino alla Decca, venne direttamente dal loro agente Eric Easton, che in quel periodo gestiva anche gli ancora poco noti Rolling Stones. "David – ha raccontato Hadfield – non aveva alcuna intenzione di diventare un cantante, il suo cuore e la sua mente erano focalizzati sul diventare un sassofonista di livello mondiale". Storia vuole che per l'audizione David, insieme al chitarrista Neville Wills, compose due dei tre pezzi da portare alla Decca. Si trattava di due brani strumentali per chitarra e una canzone originale, "I Never Dreamed", affidata alle corde vocali di Bowie. "Avevo deciso – ricorda Hadfield - che David era la persona migliore per cantarla e dare la giusta interpretazione. Quindi questa è diventata la primissima registrazione in cui è possibile sentire David Jones cantare, e risale a 55 anni fa".

Gli altri memorabilia di Bowie

Il nastro di Hadfield andrà all'asta insieme ad altri memorabilia ritrovati in garage e riguardanti la prima parte di carriera di Bowie tra questi: lettere, fatture, moduli di prenotazione, fotografie e bozzetti promozionali. L'asta si annuncia come un successo vista l'enorme fama che accompagna il mito di Bowie, morto nel gennaio 2016, quarantotto ore dopo il suo 69esimo compleanno, giorno in cui aveva anche pubblicato "Blackstar", il 25esimo album in studio di una carriera leggendaria. Già in passato un'asta sulla sua collezione d'arte personale, che comprendeva opere di Frank Auerbach e Damien Hirst, ha raccolto 33 milioni di sterline in una vendita di due giorni da Sotheby's.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.