Los Angeles, scambio di persona: arrestato il rapper Wyclef Jean

Spettacolo
Wyclef_Jean_GettyImages-518076716

L'ex membro della band "The Fugees", finito in manette per qualche minuto dopo essere stato scambiato per un rapinatore, ha poi espresso la sua indignazione sui social network

La polizia di Los Angeles ha arrestato per errore Wyclef Jean, musicista di origine haitiana che è stato membro del gruppo "The Fugees". Secondo la ricostruzione fornita dal rapper sui suoi canali social, due agenti della contea di West Hollywood lo avrebbero ammanettato scambiandolo per un rapinatore entrato in azione nelle vicinanze qualche minuto prima. "L'ennesimo caso di scambio di persona da parte della polizia di Los Angeles - ha scritto Jean in uno sfogo su Twitter - un uomo di colore con una bandana rossa rapina una pompa di benzina mentre io ero in studio a registrare, e io finisco in manette?".

 

<blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="en" dir="ltr">LAPD another case of mistaken identity. Black man with red bandana robbed a gas station as I was in the studio working but im in handcuffs? <a href="https://t.co/vjRfJUkooA">pic.twitter.com/vjRfJUkooA</a></p>&mdash; Wyclef Jean (@wyclef) <a href="https://twitter.com/wyclef/status/844114330249445376">21 marzo 2017</a></blockquote>
<script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

 

Trattato "come un criminale" - Secondo il cantante, gli agenti forti della descrizione del sospettato di cui erano in possesso, avrebbero ammanettato Jean subito dopo il fermo senza nemmeno verificarne l’identità. Il rapper nelle ore successive all’avvenimento ha denunciato di esser stato trattato "come un criminale", sottolineando come sia stato necessario l’arrivo di altri agenti per risolvere il malinteso.

 

<blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="en" dir="ltr">They proceeded to ignore me and I was treated like a criminal until other police showed up and pointed out they had wrong person.</p>&mdash; Wyclef Jean (@wyclef) <a href="https://twitter.com/wyclef/status/844171917787512833">21 marzo 2017</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

 

La conferma della polizia - Il dipartimento dello sceriffo della contea di West Hollywood ha confermato che il cantante è stato arrestato per qualche minuto nella notte tra il 21 e il 22 marzo. L'episodio è avvenuto intorno all’una del mattino ed è stato causato, secondo la polizia, dal verificarsi di una serie di coincidenze. Stando alla segnalazione, il sospettato, un uomo nero che indossava una felpa, era fuggito a bordo di una Toyota scura. Intorno all’una e venticinque i due agenti hanno incrociato una macchina che corrispondeva alla descrizione e hanno chiesto via radio ulteriori informazioni sul ricercato scoprendo che indossava una bandana rossa: capo che al momento del fermo aveva in testa anche Wyclef Jean.

Spettacolo: Per te