Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Mars 2020, avanzano i lavori per il completamento del rover della Nasa. VIDEO

2' di lettura

I media hanno potuto assistere ai lavori di messa a punto del rover che verrà lanciato nell’estate 2020 e approderà su Marte alla ricerca di segni di vita passata, spianando la strada per la futura esplorazione dell’uomo 

Proseguono senza sosta i lavori della Nasa per il completamento del rover Mars 2020, che il prossimo febbraio verrà spedito a Cape Canaveral per l’assembramento finale, in vista del lancio previsto per l’estate. L’agenzia spaziale statunitense ha aperto le porte del Jet Propulsion Laboratory di Pasadena ai media, che in esclusiva hanno potuto vedere tecnici e ingegneri all’opera per la messa a punto di un veicolo che giocherà un ruolo fondamentale nell’aprire la strada per la futura esplorazione di Marte da parte dell’uomo.

Mars 2020, il rover partirà da un cratere

Tra gli ultimi test condotti dagli ingegneri della Nasa su Mars 2020 ci sono quelli volti a verificare il funzionamento e l’affidabilità di alcuni sistemi del rover quando questi vengono sollecitati dalle vibrazioni generate durante il lancio. Il nuovo esploratore spaziale vivrà questa esperienza tra luglio e agosto 2020, quando partirà da Cape Canaveral in direzione Marte, dove dovrebbe atterrare nel febbraio 2021 nell’area del Cratere Jezero. Da lì, il rover si muoverà lungo la depressione profonda 250 metri alla ricerca di segni di vita passata, cercando di ottenere nuove informazioni sul clima e la geologia del Pianeta Rosso e raccogliendo campioni che verranno poi riportati sulla Terra per l’analisi, spianando la strada alla futura esplorazione umana di Marte. Il Flight System Manager di Mars 2020 Ray Baker si è detto “estremamente eccitato all’idea di vedere questo rover raccogliere il primo campione da riportare sulla Terra, è un momento entusiasmante per noi. Ho lavorato su Curiosity, che era andato alla ricerca di indizi relativi ad ambienti passati abitabili. Questa volta, cercheremo segni di vita passata, per me è straordinario”. 

Il rover Mars 2020 al Jet Propulsion Laboratory della Nasa (NASA/JPL-Caltech)

Usa, un nuovo rover su Marte

Anche lo stesso Curiosity passò dalla stessa camera che oggi ospita Mars 2020, un’area con altissimi standard di pulizia per evitare il contatto del rover con i microbi (che potrebbero ottenere un “passaggio” verso Marte) o altre particelle che potrebbero interferire con le operazioni del veicolo. Mars 2020 potrebbe dunque diventare il quinto rover statunitense a solcare la superficie del Pianeta Rosso, analizzando un cratere che, secondo gli scienziati, potrebbe avere ospitato un lago in passato e potrebbe contenere ancora oggi antiche tracce di vita marziana. 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"