Spazio, Nasa ha scelto 3 aziende per riportare uomo sulla luna

Scienze

Il programma Artemis dell'agenzia statunitense sta studiando l'atterraggio della prima donna e del prossimo uomo sulla superficie della Luna entro il 2024 

La Nasa ha selezionato tre aziende statunitensi per progettare e sviluppare sistemi di atterraggio umano (HLS) per il programma Artemis dell'agenzia, uno dei quali farà atterrare la prima donna e il prossimo uomo sulla superficie della Luna entro il 2024. Lo ha annunciato l'ente spaziale americano in diretta web. (10 COSE DA SAPERE SULL'ALLUNAGGIO)

Le aziende e i loro progetti

Le società selezionate sono: la Blue Origin of Kent, di Washington, che sta sviluppando l'Integrated Lander Vehicle (ILV) - un lander a tre stadi che sarà lanciato sul proprio sistema di lancio New Glenn Rocket System e sul sistema di lancio ULA Vulcan. La Dynetics di Huntsville, dell'Alabama, che sta sviluppando il Dynetics Human Landing System (DHLS) - un'unica struttura che fornisce le capacità di salita e discesa che lancerà sul sistema di lancio ULA Vulcan. La terza azienda è SpaceX di Hawthorne, della California, che sta sviluppando la Starship - un lander completamente integrato che userà il razzo SpaceX Super Heavy. 

Il mandato alla Casa Bianca

La Blue Origin è di Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, la più grande società di commercio elettronico al mondo, mentre la SpaceX è di Elon Musk, l'imprenditore che ha fondato Tesla, casa produttrice di veicoli elettrici e di pannelli solari. Insieme alla Dynetics le tre aziende si sono aggiudicate i contratti con i quali la Nasa si dota di tre opzioni per concretizzare il mandato della Casa Bianca di far tornare gli Stati Uniti sulla Luna (LO SPECIALE DEI 50 ANNI DELLO SBARCO) per la prima volta dal 1972.

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24