Ricerca sulla Sindone: "Falsa almeno la metà delle macchie di sangue"

La Sindone di Torino (ansa)
1' di lettura

Lo studio, pubblicato sul Journal of Forensic Sciences, si basa su un esperimento che ha ricostruito la formazione delle chiazze sul presunto sudario di Gesù. Solo alcune sarebbero compatibili con la posizione di un uomo crocifisso

Almeno la metà delle macchie di sangue della Sindone di Torino sarebbe falsa. È il risultato a cui è giunta una nuova ricerca, pubblicata sul Journal of Forensic Sciences, basata su un esperimento che, con le tecniche di medicina forense, ha ricostruito la formazione delle macchie su quello che viene considerato il sudario di Gesù. Secondo lo studio, condotto da Matteo Borrini, dell'università di Liverpool, e Luigi Garlaschelli, del Cicap (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale), solo alcune di esse sarebbero compatibili con la posizione di un uomo crocifisso. Mentre altre, dicono i due scienziati, non trovano giustificazione in nessuna posizione del corpo, né sulla croce né nel sepolcro.
 

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"