Coronavirus, buona risposta negli anziani del vaccino di Moderna

Salute e Benessere

I dati della sperimentazione di fase 1, pubblicati sul New England Journal of Medicine, indicano che produce una buona risposta immunitaria negli over 56, simile a quella che si raggiunge negli adulti, e che gli effetti collaterali sono “prevalentemente lievi o moderati”

Notizie positive per il vaccino contro il coronavirus Sars-Cov-2 messo a punto dall’azienda statunitense Moderna. I dati della sperimentazione di fase 1, pubblicati sul New England Journal of Medicine, indicano che produce una buona risposta immunitaria negli anziani, simile a quella che si raggiunge negli adulti, e che gli effetti collaterali sono “prevalentemente lievi o moderati”. Lo studio ha coinvolto 40 persone con più di 56 anni, a cui sono state somministrate due dosi di vaccino a circa un mese di distanza. “La risposta anticorpale appare simile a quella già documentata in chi ha ricevuto il vaccino tra i 18 e i 55 anni ed è superiore alla media di un gruppo di controllo di persone che hanno donato il plasma da convalescenti”, spiegano gli autori della ricerca. I ricercatori descrivono gli effetti del vaccino come “prevalentemente lievi o moderati”. I più frequenti sono mal di testa, stanchezza e dolore nel punto dell’iniezione.

A scientist is at work in the VirPath university laboratory, classified as "P3" level of safety, on February 5, 2020 as they try to find an effective treatment against the new SARS-like coronavirus, which has already caused more than 560 deaths. - When most are busy developing vaccines or testing the few anti-virals available, VirPath will go after drugs used for diseases that have nothing to do with a respiratory infection such as 2019-nCoV. (Photo by JEFF PACHOUD / AFP) (Photo by JEFF PACHOUD/AFP via Getty Images)
1198900287 - ©Getty

I vaccini all’ultima fase della sperimentazione

approfondimento

Vaccino Coronavirus, Moderna pubblica protocollo della sperimentazione

Il vaccino di Moderna è uno di quelli nel “gruppo di testa” tra quelli allo studio, all’ultima fase della sperimentazione insieme ad altri sei secondo il monitoraggio dell’Iss aggiornato al 14 settembre. In Russia ce ne sarebbe uno già approvato, anche se la comunità scientifica è scettica a riguardo. A questo potrebbe aggiungersene presto un altro: stando a quanto reso noto dall’agenzia di stampa Rla, infatti, anche il vaccino prodotto dal laboratorio siberiano Vector avrebbe concluso la sperimentazione di fase3 e sarebbe quindi vicino all’approvazione.

 

Moderna ha reso pubblico il proprio protocollo sperimentale

Nelle scorse settimane, Moderna ha deciso di rendere pubblico il proprio protocollo sperimentale. Si tratta di una scelta senza precedenti. L’obiettivo dell’azienda, che ha arruolato 30mila pazienti per la sperimentazione, è ottenere un vaccino efficace al 60%. “In questo momento firmerei col sangue per avere un vaccino sicuro ed efficace al 100%”, ha dichiarato il virologo Roberto Burioni sul suo sito Medical Fact.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24