Una ricerca collega cibo spazzatura e aumento dei tumori

(Foto d'archivio: Getty Images)
2' di lettura

Uno studio pubblicato sul British Medical Journal ha dimostrato che l'incidenza delle neoplasie aumenterebbe del 12% in presenza di diete ricche di additivi e conservanti

Ci sarebbe un legame fra junk food e incidenza dei tumori: lo afferma uno studio pubblicato sul British Medical Journal, condotto dai ricercatori della Sorbonne di Parigi. Secondo gli scienziati un incremento del 10% del consumo di alimenti ricchi di additivi e conservanti (componenti tipici di snack e merendine) comporterebbe un aumento del 12% dei casi di cancro.

I risultati dello studio

Le analisi hanno collegato la dieta di 105mila persone adulte al consumo di 3.300 diversi prodotti. I risultati hanno mostrato come il rischio di ammalarsi aumenti in modo significativo nei soggetti che hanno ricavato un terzo del loro fabbisogno calorico dal cibo spazzatura. 

Il cibo spazzatura al centro della ricerca

I risultati di questo studio supportano la teoria secondo la quale il consumo di alimenti particolarmente raffinati è sempre più collegato all'insorgenza di numerose patologie tra cui il cancro. Un altro studio dell'Università di Bonn ha infatti osservato che il cibo da fast food spingerebbe l'organismo umano a reagire come se dovesse fronteggiare un'infezione, rendendo il sistema immunitario più aggressivo nel lungo periodo e lasciando tracce anche molto tempo dopo l'eliminazione dalla dieta del cibo spazzatura.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"