Vittorio Colao, chi è il nuovo ministro per l'Innovazione tecnologica del governo Draghi

Politica

Bresciano, classe 1961, ha trasformato Vodafone in un colosso delle tlc. Nell'aprile 2020 è arrivata la chiamata dal governo Conte per guidare la task force per la "ripartenza" dell'Italia dopo il primo lockdown. Ora si occuperà del ministero per l'Innovazione tecnologica e la transizione digitale

Vittorio Colao è il nuovo ministro per l'Innovazione tecnologica e la transizione digitale nel governo Draghi (TUTTI I MINISTRI DEL GOVERNO DRAGHI). Un manager da sempre apprezzato e corteggiato (e spesso a vuoto) da Governi e politica: bresciano, classe 1961, famiglia con un ramo di origini calabresi, bocconiano con un master a Harvard, nel 2014 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano gli ha conferito l'onorificenza di Cavaliere del Lavoro.

Chi è Vittorio Colao

vedi anche

Governo, Mario Draghi legge la lista dei ministri al Colle. VIDEO

Una lunga carriera da supermanager, e tra i più stimati nel mondo tra gli uomini d'azienda italiani, ha guidato il gruppo delle tlc Vodafone dal 2008 al 2018 in un intenso lavoro di riorganizzazione e di crescita. Quel percorso era iniziato nella seconda metà degli anni '90, in Italia prima di volare a Londra, prima come direttore generale poi amministratore delegato di Omnitel che diventerà Vodafone Italia. Aver domato le sfide del settore delle tlc, negli anni della fine dei monopoli e delle gare per l'inseguirsi delle nuove tecnologie della rivoluzione del mobile, è forse la sua esperienza più vicina al ruolo che assumerà nel governo di Mario Draghi: ministro per l'Innovazione tecnologica e la transizione digitale. Il lungo percorso in Vodafone è stato interrotto nel 2004 e per un paio di anni, per un altro incarico di primissimo piano, alla guida di Rcs MediaGroup.

La task force

Lo scorso aprile è arrivata la chiamata a cui non poteva dire di no, dal governo Conte, per la sfida più grande: guidare la la task force per la 'ripartenza' dell'Italia, di un Paese e di una economia travolti dall'emergenza del Covid-19. A lui ha fatto riferimento il lavoro del gruppo di 'alto livello' di giuristi, economisti, esperti, incaricato di mettere a fuoco le sfide di una emergenza senza precedenti e di studiare le strade per uscire dalla crisi.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24